La favola del limone Michelino, una storia di amicizia da Procida a New York

135

Cercando di mantenere vivo il legame tra passato e presente, aprendo nuove prospettive. È questo l’obiettivo che si pone Alessandro Grazioli, autore di “Michelino, storia di amicizia e di limoni” che in quest’ultimo volume edito da Edizioni Fioranna presenta un libro per i bambini dai 4 anni in su che nasce dai ricordi di infanzia dell’autore. Grazie alle affascinanti e colorate illustrazioni di Anna Formaggio, il tutto prende corpo in 24 pagine da leggere tutte d’un fiato. I protagonisti sono il piccolo limone curioso Michelino, il suo saggio nonno, una donna col nome di un fiore, un comandante scrittore, un medico sognatore e un pescatore innamorato. Una storia che insegna il valore dei ricordi, perché è nelle piccole cose che è racchiusa l’essenza di quelle grandi. Sarà proprio Michelino che, con amore, porterà avanti questo importante compito: quello di mantenere vivo il legame tra il presente e il passato.

Un volume che è già stato presentato in anteprima oltreoceano, con un’intervista radiofonica dell’autore Alessandro Grazioli in onda su ICN Radio di New York nel corso del programma americano “Ciao Tony Show”. Un’emozione che lo stesso Grazioli spiega così: «Quando ho ricevuto la mail di Anthony Pasquale, patron e proprietario dell’emittente radiofonica, ho provato una grandissima emozione. Amo molto New York, spero presto di andarci e soprattutto il finale di Michelino è ambientato proprio in questa meravigliosa città. È stato un onore per me presentare questo volume a una radio dedicata agli italoamericani, ho realizzato un sogno. Nella favola di Michelino c’è una caratteristica che mi piace sottolineare proprio a tal proposito – continua Grazioli – parliamo di un limone procidano che completerà il suo percorso proprio a New York, laddove darà vita ad una nuova proposta per la notte di Halloween come alternativa alla zucca».

«Bisogna in tutti i modi – continua Grazioli – custodire in modo prezioso la memoria dei legami familiari e affettivi, i nostri ricordi più intimi. Questi legami non s’interrompono mai, neanche con la morte delle persone che amiamo. La memoria è come un diario, sfogliandolo possiamo ricordarci a chi dire grazie per ciò che siamo. Non dimenticare chi ci ha dato amore è uno dei più grandi atti di gentilezza verso la stessa esistenza». Il libro “Michelino, storia di amicizia e di limoni” edito dalla casa editrice Fioranna rappresenta una tappa molto importante per Alessandro Grazioli che insieme all’Associazione Torre Gentile ha dato il via a quella che ama definire la “collana dell’editoria gentile”.

Un volume meravigliosamente illustrato da Anna Formaggio che l’autore ringrazia così: «Lavorare di nuovo con Anna è stato un momento straordinario di condivisione e creatività. Le vendite ci stanno dando ragione e anche sul mio profilo TikTok l’hashtag ha superato 26 milioni di visualizzazioni. Spero che la storia di Michelino possa toccare il cuore delle persone e invitarle ad aprire il diario della memoria dei propri ricordi, custodirli e coltivarli».

Dopo “Il gomitolo della Befana”Edizioni Fioranna torna a proporre un lavoro di Alessandro Grazioli che si annuncia un nuovo successo, come l’autore sottolinea: «La sfida che porta Michelino è quello di esplorare il tema della memoria e dei ricordi, un po’ inconsueto per i bambini. Anna Fiore della casa editrice Fioranna – conclude Grazioli – ha accettato con gioia ed entusiasmo questo progetto, lei è veramente speciale in questo. Aiutare i bambini e i genitori a vedere nei ricordi qualcosa di prezioso, che si sta costruendo nel presente, è qualcosa d’incredibile».