La Federico II rivoluziona la didattica
40 corsi on line sulla nuova piattaforma

24

Dal Sud Italia, un nuovo ambiente didattico online ad alta innovazione tecnologica e con un’interfaccia rivoluzionaria. Partono i primi 40 corsi ad accesso libero e gratuito di prestigiosi docenti italiani, per Dal Sud Italia, un nuovo ambiente didattico online ad alta innovazione tecnologica e con un’interfaccia rivoluzionaria. Partono i primi 40 corsi ad accesso libero e gratuito di prestigiosi docenti italiani, per un totale di 600 lezioni, 10mila slide, 1.800 video, 3mila immagini Da uno degli Atenei più antichi del mondo arriva una rivoluzione culturale nel campo dell’alta formazione gratuita online, con la forza di Gutenberg e la velocità di Internet. L’Università di Napoli Federico II lancia un nuovo format di corsi online, arricchita da una maggiore componente multimediale ed interattiva. Parte la piattaforma Federica.eu, il portale Web Learning interamente dedicato ai MOOC (Massive Open Online Courses), corsi online nati negli USA nel 2011e pensati per una formazione a distanza che coinvolga un numero elevato di utenti. I MOOC, aperti e, soprattutto, gratuiti, hanno generato un vero e proprio terremoto culturale, spalancando le porte alla divulgazione della conoscenza. La nuova piattaforma è stata presentata presso la sede del Rettorato dell’Università di Napoli Federico II, dall’assessore alla Ricerca scientifica della Regione Campania Guido Trombetti, dal Rettore della Federico II Gaetano Manfredi, dal responsabile scientifico di Federica Web Learning Mauro Calise e dal Direttore del SOFTel – Centro di Ateneo per l’Orientamento Luigi Verolino. L’Università Federico II raccoglie la sfida dei MOOC con un’esperienza decennale nell’e-learning e con una visione a 360 gradi delle grandi potenzialità di apprendimento che Internet può offrire. Federica.eu, infatti, nasce nell’ambito di Federica Web Learning, il progetto open access dell’Ateneo federiciano, per lo sviluppo e la diffusione di contenuti didattici di alta formazione, promosso nel quadro dei fondi strutturali europei (FSE e FERS), coniugando gli aspetti formativi con quelli di ricerca e innovazione.