La Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo, nata per la promozione della cultura napoletana, entra in Assifero

184

“Il Presidente Felice Scalvini e il Consiglio Nazionale di Assifero sono lieti di dare il benvenuto nell’Associazione alla Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo, nata un anno fa – per iniziativa dell’azienda di abbigliamento sartoriale Isaia – in memoria dei fondatori, con l’obiettivo di tutelare i saperi presenti sul territorio campano supportando progetti su diverse linee tematiche dalla ricerca accademica, al recupero delle radici storico-culturali, alla formazione, con particolare attenzione ai mestieri a rischio di scomparsa, oltre che organizzando eventi di promozione del territorio”. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Assifero, l’associazione italiana delle fondazioni di famiglia, di impresa e di comunità, fondata nel 2003, che oggi associa 90 fondazioni ed enti filantropici.
“Diverse – prosegue la nota – sono le attività messe in campo dalla Fondazione Isaia-Pepillo per la realizzazione della sua mission: dalla promozione di una ricerca storica in collaborazione con la Federico II dedicata alla nascita della scuola sartoriale napoletana all’organizzazione di corsi di lingua napoletana (inserita dall’Unesco nell’atlante mondiale delle lingue a rischio sparizione); fino all’apertura di una scuola per giovani sarti per consentire di trasmettere le competenze speciali e indispensabili per realizzare un capo unico, espressione di bellezza e di altissimo artigianato all’organizzazione di eventi come quelli in corso di svolgimento dedicati a Napoli e la Campania come fonte di ispirazione, finalizzati a supportare la creazione in modalità condivisa di una biblioteca tematica per territorio”.

Un momento del convegno di presentazione della Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo tenutosi lo scorso ottobre

“Riteniamo – afferma ancora il presidente di Assifero, Franco Scalvini – che il nostro Paese abbia sempre più bisogno di infrastrutture di sistema. La complessità delle sfide contemporanee richiede un approccio sistemico e la nostra associazione lavora ogni giorno per mettere in rete le fondazioni e gli enti filantropici italiani e per rafforzare il sistema filantropico del nostro Paese. Le fondazioni d’impresa sono uno strumento autonomo e fortemente incisivo che le imprese hanno a disposizione per dimostrare un impegno strategico e di lungo periodo nei confronti della società, promuovendo una cultura pervasiva di condivisione di valori. Le fondazioni d’impresa permettono di agire in maniera strategica e offrono alle imprese la possibilità di promuovere il bene comune e grandi cause ambientali, culturali sociali attivamente sia nella comunità che all’interno della azienda stessa”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Gianluca Isaia, presidente della Fondazione Isaia-Pepillo, oltre che Amministratore Delegato del Socio Fondatore (l’azienda Isaia & Isaia SpA): “Siamo orgogliosi di entrare in un gruppo così qualificato di fondazioni ed enti filantropici che rappresentano un punto di riferimento in Italia in termini visione strategica, qualità dei progetti, trasparenza e correttezza. Questi principi ci hanno guidato fin dall’impostazione preliminare del nostro progetto partendo dalla convinzione che solo ponendosi gli obiettivi più ambiziosi si possano ottenere risultati concreti e duraturi. Riteniamo infatti che sia un dovere di una realtà come la nostra tutelare in un’ottica di lungo termine valori e relazioni che vanno oltre gli obiettivi di business e crediamo che una Fondazione d’impresa inserita in un network di alto profilo sia lo strumento migliore per attivare questi processi virtuosi”.