‘La mafia che canta’, Ferrara e Petruzzella analizzano il mondo dei neomelodici

16

Palermo, 29 giu. (Adnkronos) – Chi sono e cosa rappresentano i neomelodici di ultima generazione e la loro musica? Quali messaggi trasferiscono al loro pubblico e perché la loro musica riscuote tanto successo? Con testimonianze, racconti, documenti ed episodi di cronaca, che fanno emergere quali sono le possibili relazioni tra la mafia e i protagonisti del mondo neomelodico, il procuratore europeo Calogero Ferrara e il saggista Francesco Petruzzella analizzano il fenomeno. Da giovedì, 1 luglio sarà disponibile in libreria e negli store digitali ‘La mafia che canta – i neomelodici, il loro popolo, le loro piazze’ (Zolfo Editore, www.zolfoeditore.it). Gli autori, Calogero Ferrara, magistrato di Palermo che per anni si è occupato di mafia e terrorismo, Francesco Petruzzella, studioso di fenomeni criminali, analizzano la relazione tra gli artisti neomelodici, il contenuto delle loro canzoni e il mondo mafioso, nonché l’influenza sul pubblico giovane e non.