La moda riparte dalla Toscana: nasce Italiana 20.20 il nuovo marchio di pelletteria made in Italy al 100%

55

Ogni rovescio ha la sua medaglia (cit.). “Ho sempre pensato che le difficoltà portano opportunità e non limiti. Il lockdown è stata l’occasione per rilanciare un nostro progetto, ovvero creare una collezione di pelletteria e abbigliamento, esclusivo e personalizzato, da vendere attraverso i canali digitali”. A parlare è Rudi Migliorini, patron della storica Italiana Accessori, che ha cambiato la rotta annullando alcuni investimenti imodulando delle scelte aziendali e lanciando un nuovo brand. “Il progetto – aggiunge – è nato grazie alla collaborazione con i nostri fornitori e pellettieri e ai progetti stilistici di Elisa Taddei. Ne è nata una collezione unica e particolare, fatta di sogni e concretezza. Con un messaggio chiaro: la moda italiana ha bisogno di nuovo di esportare l’alta qualità senza inganni, dal produttore al consumatore”.

Storia di un successo familiare
Da un piccolo ufficio, un ex vetreria in piazza a Montevarchi in provincia di Arezzo al trasferimento in un edificio storico in pieno centro. La storia di Italiana Accessori, azienda specializzata nel personalizzare e decorare abbigliamento e calzature con applicazioni metalliche, mostra come una buona idea, insieme alla determinazione e a una vision, possa creare imprese sostenibili e ambiziose. Ambizioso è il sogno di Rudi Migliorini, ex responsabile estero di aziende fiorentine, che negli anni 90 crea tra le vie centrali di Montevarchi, una realtà che poi ha saputo trasformare in un punto di riferimento per il distretto della moda fiorentino e valdarnese: “Come scalare una montagna. Gli ostacoli non sono mancati e non mancano, come la poca tutela che le nostre amministrazioni hanno nei confronti delle piccole aziende e dei distretti artigianali che sono determinanti per il Made in Italy. Eppure, siamo andati avanti, con passione, onestà e rispetto del lavoro”, spiega Migliorini.

Ferragamo, Valentino e Gucci si affidano a Italiana Accessori
Innovazione è un’altra delle parole chiave per comprendere il successo di Italiana Accessori che può contare su 22 artigiani che lavorano per il brand e ricavi per oltre 3 milioni di euro (2019). “Innovare è nel nostro Dna. Ho sempre voluto che i miei collaboratori avessero lo sguardo verso il futuro, ricercando nuove soluzioni, sia nelle forme stilistiche e nelle finiture, che anche nell’utilizzo di attrezzature avanzate”.Uno sguardo verso il futuro che ha portato l’azienda ad attirare, grazie alla sua expertise, brand del calibro di Ferragamo, Valentino, Jimmy Choo, Gucci, McQuenn, SL e tanti altri.