La Plata, il Consolato italiano potenzia i servizi

59
Il Consolato generale d’Italia nella città argentina di La Plata ha annunciato un potenziamento dei servizi alla comunità di residenti aumentando di un 50% l’offerta di turni per il servizio di cittadinanza e del 25% l’offerta di turni per il servizio passaporti.
Si tratta – spiega in una nota il Console Generale, Filippo Romano – di “proseguire l’impegno per rafforzare e rendere sempre più efficienti i servizi consolari destinati ad una collettività in costante crescita”. Secondo quanto riferisce lo stesso Consolato, “dopo il difficile biennio della pandemia nel 2022 il numero di passaporti emessi è aumentato del 74% rispetto al 2021, gli atti di cittadinanza sono aumentati del 32% e gli atti di stato civile del 29%”.  Nel primo trimestre di quest’anno, si sottolinea inoltre, il numero di passaporti emessi è risultato superiore del 40% anche rispetto al 2019, ultimo anno prima della pandemia. Questo nel contesto anche di un forte incremento del numero di nuovi iscritti all’anagrafe consolare, con oltre 3000 connazionali.
“Al fine di rendere più fruibile e diretto il rapporto tra l’utenza e lo sportello consolare”, si riferisce, è stata attivata anche una linea telefonica di assistenza e orientamento ai servizi erogati dal Consolato Generale, con un operatore dedicato, disponibile tutti i giorni dal lunedì al venerdì. “Un’innovazione molto apprezzata”, ha sottolineato Romano che ha evidenziato anche i risultati ottenuti nel settore dell’assistenza ai connazionali più bisognosi. “Solamente lo scorso anno sono stati erogati 720 interventi, in particolare sussidi economici destinati ad anziani in condizioni di indigenza”, ha affermato, sottolineando che tutto il personale del consolato “lavora ogni giorni incessantemente per offrire il miglior servizio possibile ai nostri connazionali”