La regina delle Borse di SkyTg24 agli Incontri di Valore. Mariangela Pira: Come sarà il mondo dopo il Covid

131
in foto Mariangela Pira e Nicola Ruocco

Si è svolto lo scorso venerdì 13 maggio, presso l’Hotel Habita79 in Pompei, il settimo atteso evento della nuova edizione “Gli Incontri di Valore” diretta dal manager Nicola Ruocco. Ospite della serata, Mariangela Pira, giornalista economica di SkyTg24 ed autrice del saggio “Il mondo nuovo”, edito Chiare Lettere.
Tra i volti più noti dell’informazione televisiva, Mariangela Pira, dà conto, ogni mattina, su Sky Tg24, dell’apertura delle Borse e dell’andamento dei listini di tutto il mondo: con un linguaggio semplice spiega anche a chi non è del settore temi difficili come quelli della finanza, dell’economia, degli investimenti e degli equilibri geopolitici ed economici.
Il suo ultimo libro “Il mondo nuovo” cerca di rispondere alla domanda di come sia cambiato e cambierà il mondo dopo la crisi causata dal Covid. Di soldi in Italia ne arriveranno tanti, perché è stato il paese maggiormente colpito dalla pandemia e ne ha chiesti più di tutti. Ma sapremo spenderli bene e, soprattutto, basteranno i soldi per far ripartire il paese? Con il linguaggio chiaro e coinvolgente che l’ha resa un punto di riferimento per l’informazione economica in televisione e in rete, Mariangela Pira ha spiegato nel suo lavoro editoriale come il rischio sia di disperderli in mille progetti privi d’urgenza e vera utilità.
“Serata a dir poco fantastica – afferma il patron della kermesse Nicola Ruocco -. Ringrazio molto Mariangela Pira, è stata straordinaria, un grande incontro di valore, poiché ci ha permesso entrare nel mondo dell’economia e della geopolitica con approccio chiaro, e comprensibile. D’altronde lo abbiamo fatto con una grandissima professionista, la voce credo oggi tra le più competenti, coerenti, e seguite sull’economia reale e sulle evoluzioni dei mercati. Il mondo nuovo è un libro di grande interesse, che arricchisce ognuno di valore offrendo davvero un arricchimento valoriale e di esperienze”. “E’ significativo – ha continuato – anche il passaggio fatto dall’autrice sull’importanza di una rivoluzione culturale, sul maggior rispetto delle regole del vivere civile, e sulla fondamentale importanza dei giovani e della cultura, questi ultimi autentico valore e vero baluardo per il futuro”.
“Per affrontare al meglio le sfide prossime dei mercati, bisogna anzitutto coinvolgere molto di più i giovani, farli sentire partecipi e responsabili nelle scelte strategiche, e le stesse istituzioni dialogare di più con i giovani”, ha detto tra l’altro la giornalista. “Il momento – ha continuato – è particolare perché siamo davanti ad una crisi non della domanda, ma dell’offerta, con i mercati in fortissima oscillazione. Per affrontare al meglio questo periodo bisogna che l’Europa cerchi di attivare politiche di autonomia produttiva su materie prime che attualmente importiamo extra continente, ma soprattutto occorre anche un forte giro di vite culturale, dobbiamo aumentare il nostro senso civico, perché possiamo fare tutte le riforme che vogliamo, ma la prima riforma deve partire soprattutto da noi stessi”. Con riferimento al recovery found e al Pnrr Mariangela Pira ha spiegato che “gli Enti locali sono chiamati alla sfida progettuale dei fondi del Pnrr, un treno che passa una volta sola, ma bisogna fare leva sulle competenze, non dispendere energie. Ma soprattutto occorre che la nostra nazione accorci sensibilmente i tempi burocratici, i mercati oggi richiedono veloci risposte di sistema”.
La kermesse “Gli Incontri di Valore” continua intanto il suo interessantissimo percorso; venerdì 20 maggio aprile Ruocco ospiterà lo scrittore giallista Antonio Vastarelli, con l’ultimissimo libro “Cause perse” ed a seguire, restando in maggio, venerdì 27 “Tanti piccoli K” del professore Bruno Pezzella, entrambi i libri editi dalla casa editrice pompeana “Edizioni MEA”.