La Russia apre uno sportello consolare a Benevento

60

Dopo il bombardamento in Siria la diplomazia si pone una domanda fondamentale: “La Russia, dopo un grande processo di distensione e sviluppo dell’internazionalizzazione imprenditoriale, si ritrova a fare i conti con la seconda guerra fredda della storia, in un momento in cui l’embargo impartito, se non ha portato danni gravi alla nostra economia, ha sicuramente bloccato molti progetti in campo aerospaziale per dirne uno, ove il partner Russo significava innovamento e ricerca. Il futuro è’ incerto ma al momento il Consolato della Campania mantiene vivo un canale comunicativo che si arricchisce di eventi e news diplomatiche: Apre nel capoluogo sannita lo sportello del Consolato russo in Campania per agevolare pratiche amministrative e implementare relazioni economiche tra la città di Benevento e la Federazione Russa.

In foto, da sinistra, Clemente Mastella e Vincenzo Schiavo

E’ quanto prevede il protocollo d’intesa siglato a Palazzo Mosti tra il sindaco Clemente Mastella e il console onorario russo in Campania, Vincenzo Schiavo, alla presenza dell’assessore comunale alle Attività produttive Luigi Ambrosone, che si proietta a realizzare scambi di tipo commerciale, turistico e diplomatico con quel migliaio di imprenditori e addetti del settore russi , che già hanno mostrato interesse per i prodotti Made in Italy e il patrimonio culturale nostrano. “E’ uno strumento per intensificare rapporti di solidarietà e creare condizioni di convivenza pacifica e di normalità”, ha detto Mastella facendo riferimento ai limiti imposti dalle sanzioni europee alla Federazione Russa. “Aprire uno sportello del nostro consolato a Benevento, dove una volta a settimana saranno presenti nostri collaboratori – ha aggiunto il console onorario – è un gesto di lungimiranza del sindaco che parte dal basso e va oltre i confini territoriali in quanto alzare i muri fa male all’economia e allo sviluppo.  Lo sportello rappresenta una grande opportunità per le imprese di questo territorio”. “Raccoglieremo in questo ufficio le richieste delle aziende sannite di intrecciare rapporti commerciali con la Russia, esportando nel ricco mercato russo i prodotti sanniti, tenendo conto che, in virtù del nostro lavoro, negli ultimi anni abbiamo accompagnato circa 700 imprese campane in Russia. Ma lo sportello rappresenta anche un’occasione per intensificare gli scambi turistici e culturali tra il Sannio e la Russia”, ha concluso il console VIncenzo Schiavo.