La Spagna con il Sud Italia: mostre e festival tra Napoli, Roma, Messina e Matera

41
Carlo Borgomeo
In foto Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud

La cultura come mezzo di rilancio dell’Europa, come strumento di amicizia tra i popoli, come importante leva di sviluppo. L’Ambasciata di Spagna in Italia e la Fondazione Con il Sud promuovono “La cultura è Capitale”, iniziativa che sarà presentata domani (giovedì 12 settembre), alle ore 11.30, presso la sede dell’Ambasciata di Spagna in Italia, a largo Fontanella Borghese 19, a Roma. Il progetto, organizzato in occasione di Matera 2019 – Capitale europea della Cultura, si propone di suscitare una riflessione sull’idea di Europa sottolineando l’importanza della cultura come strumento di coesione sociale. Il programma prevede la partecipazione di intellettuali e di artisti spagnoli e italiani, attraverso una serie di eventi, mostre e festival previsti a Roma, Matera, Messina e Napoli. Interverranno alla conferenza stampa l’ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Dastis, il presidente della Fondazione Con il Sud, Carlo Borgomeo, il vicesindaco del Comune di Roma, Luca Bergamo, e il curatore del programma, Andrea Iezzi. Parteciperanno anche il presidente del circolo culturale La Scaletta di Matera, Francesco Vizziello, la presidente di Foqus— Fondazione Quartieri Spagnoli onlus di Napoli, Rachele Furfaro, il presidente della Fondazione Horcynus Orca di Messina, Gaetano Giunta, il presidente dell’Associazione Energheia di Matera, Felice Lisanti, il presidente del Consorzio La Città Essenziale di Matera, Giuseppe Bruno, e vari artisti che prendono parte al progetto, come José Molina, Maria Angeles Vila, Esteban Villalta, Patricia Pascual, Eva Basteiro, Pablo Fidalgo, Piero Pompili, Sabino de Nichilo, Ricardo Monechesi e Gonzalo Orquin. Inoltre, nell’ambito della conferenza stampa, i direttori dell’Instituto Cervantes di Roma, Juan Carlos Reche, della Real Academia de Espana en Roma, Angeles Albert, e de la Escuela Espanola de Historia y Arqueologia en Roma—Csic, José Ramon Urquijo, presenteranno i propri programmi culturali per i mesi da settembre a dicembre 2019.