La stazione di Afragola dell’Alta velocità non sarà più una cattedrale nel deserto. Ecco i fondi per la metro

257
In foto la stazione ferroviaria di Afragola

Approvato oggi in Giunta il Protocollo d’Intesa che darà l’avvio all’iter per la realizzazione del progetto “Nuovo collegamento in sede propria tra la stazione AV di Afragola e la rete metropolitana di Napoli”. Lo comunica una nota di Palazzo Santa Lucia.

La Regione Campania aveva già finanziato per sei milioni di euro il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica rafforzato, affidato per l’attuazione ad ACaMIR sui fondi FSC 2014/2020, garantendo la condizione necessaria per il successivo finanziamento da parte del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, concretizzato in circa un miliardo e mezzo di euro.

Tre gli stralci finanziati:

-     Da Napoli (stazione “Di Vittorio”) a Casoria (stazione “Afragola”)

-     Da Casoria (stazione “Afragola”) a Afragola (stazione “Centro”)

-     Da Napoli (stazione “Di Vittorio”) a Napoli (stazione “Carlo III”)

Il protocollo sarà inviato per approvazione agli enti e dopo la firma EAV avvierà da subito la predisposizione degli atti di gara con l’obiettivo di pubblicare entro il prossimo marzo la gara del valore di oltre due miliardi di euro, che prevede anche l’acquisto di 30 treni necessari per il servizio.

Il progetto, risultato della programmazione regionale in sinergia con gli altri enti coinvolti, garantirà finalmente alla Città di Napoli un collegamento veloce con la stazione dell’Alta Velocità di Afragola migliorandone l’integrazione nella rete regionale e un servizio di metropolitana ad una parte importante del territorio a nord di Napoli.