La tradizione orafa di Torre del Greco si impone a Ginevra: premiata Annapia Liguoro (liceo F. Degni)

148
in foto Annapia Liguoro (ph András Barta)

Si è tenuta dal 9 al 12 maggio, a Ginevra, GemGenève, fiera internazionale tra le più importanti al mondo nel settore delle pietre preziose, fondata da Ronny Totah e Thomas Faerber con l’intento di valorizzare la cultura e la creatività nel mondo dei gioielli antichi e moderni. Grande merito di questa fiera è quello, in particolare, di promuovere e valorizzare il talento attraverso iniziative come “Donna Jewel X GemGenève”: il cui scopo è aiutare i giovani talenti ad affermarsi nel campo della gioielleria.
Un progetto che ha avuto in Laura Inghirami la direttrice artistica e l’ambasciatrice dei talenti italiani a Ginevra. Assieme al direttore di GemGenève Mathieu Dekeukeleire, Laura Inghirami ha scelto di presentare “i lavori dei meritevoli studenti dell’Istituto Francesco Degni di Torre del Greco e della Scuola Orafa Galdus di Milano che hanno avuto l’opportunità di realizzare e mostrare i loro gioielli per la prima volta all’interno di GemGeneve nello stand Donna Jewel e di ricevere centinaia di visite da parte di molte tra le personalità più  influenti del settore”.
Per gli emergenti, l’award “Donna Jewel x GemGenève” ha visto il coinvolgimento di numerosi studenti degli Istituti orafi italiani e in particolare, come detto, di quelli dell’Istituto Francesco Degni di Torre del Greco e della scuola Orafa Galdus di Milano ai quali GemGenève e Laura Inghirami hanno chiesto di realizzare un gioiello ispirato al mondo animale che riflettesse la loro interpretazione della gioielleria contemporanea. La relazione tra uomo e i mondo animale ha origini antichissime e si e trasformata ed evoluta nel tempo fino ad oggi. Da sempre gli animali hanno rappresentato per l’uomo fedeli alleati e portatori di simboli e significati. All’importante manifestazione internazionale il Liceo Artistico “Francesco Degni” di Torre del Greco ha partecipato con 5 studenti: Maria Rosaria Bencivenga, Annapia Liguoro, Gabriella Raiola, Alessandro Scognamiglio e Aurora Vernassi, che hanno presentato i loro lavori,dalla progettazione su carta al gioiello finito, seguiti dai docenti della scuola.
“I 1268 voti ricevuti complessivamente in soli due giorni, provenienti da 20 paesi diversi, raccontano – si legge in una nota – la dimensione del progetto e il suo ampio seguito, visti i numerosi followers che seguono i canali di Laura Inghirami e Donna Jewel. Un progetto innovativo dove GemGenève, oggi all’ottava edizione, continua a dimostrare l’impegno nella trasmissione della cultura e nel supporto all’innovazione e al talento insieme alla visione di Laura Inghirami, personalità di spicco a livello internazionale da sempre sostenitrice dei talenti, inserita da Forbes Italia nella lista delle migliori 100 giovani imprenditrici italiane leader del futuro”.
La vittoria è andata alla studentessa torrese Annapia Liguoro, del Liceo Artistico “F. Degni” di Torre del Greco, con “Never Kiss”, proclamata in diretta streaming mondiale dalla stessa Laura Inghirami. “Per questo progetto – ha raccontato la vincitrice – mi sono ispirata alla rana ed ho realizzato un bracciale rigido. Ho scelto la rana per due motivi: la sua simbologia, complessa ed intrigante, è cara a molte culture, pertanto molto inclusiva. Può rappresentare trasformazione, fortuna, rigenerazione e crescita, valori dinamici e positivi. L’altro motivo chiama in gioco innanzitutto la vecchia fiaba dei fratelli Grimm e anche un film d’animazione del 2009, “La principessa e il ranocchio”, in cui la principessa Tiana concede un bacio ad un ranocchio che altro non è che un principe. E’ proprio questa differenza tra l’essere e l’apparire che ho portato dentro nella genesi del mio gioiello, la superficialità di giudizio di coloro che si fermano all’apparenza. Ho realizzato un bracciale rigido, ricoperto di Malachite, che si interrompe in corrispondenza di una cupola centrale, una sorta di goccia che racchiude la rana su una ninfea di madreperla”.
“Ad Annapia – continua la nota di Assocoral -, oltre all’importante visibilità tramite un’intervista realizzata da Inghirami e pubblicata su @donna.Jewel va un riconoscimento per l’approfondimento degli studi nel campo del gioiello presso il S.S.E.F. Un tributo è stato assegnato dall’Istituto Galdus di Milano, alla bellissima creazione di Gabriella Raiola, altra studentessa del Degni, dal titolo Wild Ride. Molto apprezzati tutti i lavori presentati dalla delegazione torrese dei 5 studenti partecipanti, che hanno suscitato la curiosità e l’apprezzamento delle migliaia di visitatori dello stand Donna Jewel”.
Molto soddisfatta la Dirigente Scolastica Benedetta Rostan, in trasferta a Ginevra con i suoi studenti: “È stata una grande esperienza per i nostri ragazzi. Un’esperienza di crescita e di confronto in un contesto internazionale, importante e stimolante.  È questa la scuola che vogliamo, una scuola in cui i ragazzi studiano con un punto di vista privilegiato sul mondo del lavoro, che permette loro di “annusare” il mercato, di uscire pian piano dalla dimensione scolastica per confrontarsi con il mondo, acquisendo consapevolezza del proprio percorso. Quel che mi piace definire la scuola del fare e dell’essere.Una visione che si ricollega a quella dei padri fondatori del Museo del Corallo annesso alla scuola, primo work shop della storia, la cui innovativa ed ancora attuale valenza didattica puntava all’apertura verso un mercato internazionale, alla continua sperimentazione di nuove tecniche e materiali e al feed back da parte del mercato. Sono particolarmente grata al dottor Vincenzo Aucella, Presidente Assocoral, per la fiducia che testimonia alla nostra scuola con una vision condivisa”.

A dare ampio supporto al progetto, l’Assocoral che, nel corso dei 5 mesi, si è posta come ponte operativo tra l’istituto e la Inghirami. Gli associati hanno messo a disposizione materia prima, pietre semipreziose, aiutato in alcune fasi di realizzazione come la fusione dei modelli in cera e, soprattutto, hanno provveduto alla spedizione dei gioielli a Ginevra. Infine, hanno sponsorizzato l’intera delegazione dell’Istituto per assicurare la presenza a Ginevra per i giorni della Fiera.
“Non posso nascondere che all’atto della proclamazione, ero in prima fila emozionato tantissimo, e mi sono scese le lacrime – dichiara il presidente di Assocoral, Vincenzo Aucella -. Abbiamo avuto l’onore di supportare questo progetto per tutti i 5 mesi, e ringrazio innanzitutto Laura Inghirami per aver coinvolto il nostro Istituto. Lei lavora molto per i giovani e con i giovani, le siamo tutti davvero molto riconoscenti per questo progetto. Ringrazio poi la DS Rostan, tutto il corpo docente per la dedizione assoluta a questo awards, ed i risultati non sono mancati. Secondo noi, supportare la scuola vuol dire questo, far vivere a questi ragazzi esperienze uniche, e così dopo quella del mese scorso con Copenaghen abbiamo introdotto questa iniziativa”.