La Ue premia i campioni del patrimonio: tra i vincitori la Paranza per il rilancio delle Catacombe di Napoli

38

Ci sono sei progetti italiani tra i vincitori dei Premi europei per il patrimonio culturale / Europa Nostra Awards 2022, annunciati dalla Commissione europea ed Europa Nostra. Quest’anno, che segna il ventesimo anniversario del premio per il patrimonio culturale più prestigioso d’Europa finanziato da Europa Creativa, 30 progetti provenienti da 18 paesi sono stati premiati in 5 categorie, identificate in linea con i più recenti sviluppi e priorità della politica culturale in Europa. Nella categoria “ricerca” vincono per l’Italia la salvaguardia dell’Opera dei Pupi siciliani, il progetto Homee (Heritage Opportunities/threats within Mega-Events in Europe), che oltre al nostro Paese vede coinvolti Cipro, Polonia e Regno Unito, e il progetto Silknow insieme a Francia, Germania, Polonia, Slovenia e Spagna. Per la categoria “coinvolgimento della cittadinanza e sensibilizzazione” l’Italia vince con “Swapmuseum” (Puglia) che agevola la collaborazione tra musei e giovani e “Va’ Sentiero”, una spedizione lunga tre anni di un gruppo di giovani. L’Italia è il Paese con più riconoscimenti.
Nella categoria “campioni del patrimonio” l’Italia vince con la cooperativa La Paranza di Napoli che si è impegnata, fin dai primi anni del 2000, nel trasformare le catacombe di Napoli in un’attrazione culturale. I vincitori verranno celebrati il 26 settembre a Praga durante la cerimonia per i Premi europei del Patrimonio Culturale, che si terrà al Teatro dell’Opera, recentemente restaurato, e che verrà condotta da Mariya Gabriel, Commissaria europea per l’Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l’Istruzione e la Gioventù, e da Hermann Parzinger, presidente esecutivo di Europa Nostra. “I vincitori di questa edizione dimostrano con forza come il nostro patrimonio culturale sia in grado di riconnetterci con la natura, ci aiuti a creare un senso di appartenenza, e come sia un elemento integrale per lo sviluppo di un’economia circolare a sostegno di uno stile di vita sostenibile ed inclusivo. Faccio dunque le mie congratulazioni a questi vincitori eccezionali per il loro impegno fondamentale e lodevole”, ha detto Parzinger.