L’ambasciatore d’Italia in Albania visita l’Accademia di Sicurezza a Tirana

17
In foto Fabrizio Bucci

Il 3 Giugno l’Ambasciatore d’Italia a Tirana Fabrizio Bucci si è recato presso l’Accademia di Sicurezza per rivolgere un breve saluto ai 27 appartenenti all’NBI albanese impegnati in attività addestrative. L’Ambasciatore, accompagnato dal Project Leader di PAMECA V e un rappresentante dell’Ufficio dell’Esperto per la Sicurezza presso l’Ambasciata, unitamente al Procuratore Capo della SPAK Arben KRAJA e alla Direttrice dell’NBI Aida VEIZAJ HAJNAJ, ha augurato buon lavoro agli investigatori della nuova struttura. Infatti, gli stessi la settimana si sono recati a Roma per partecipare ad un’intensa settimana formativa, finanziata e organizzata dal progetto UE a guida italiana PAMECA V e curata dalla Direzione Centrale Polizia Criminale e la Direzione Investigativa Antimafia del Dipartimento di Pubblica Sicurezza italiano. Il citato corso, composto di sessioni teoriche e pratiche, sarà complementare alle previste attività formative ed è stato fortemente voluto nel corso di una videoconferenza tra le Autorità italiane e quelle albanesi lo scorso mese di novembre. Nel suo discorso, l’Ambasciatore Bucci ha citato l’ottimo stato della collaborazione bilaterale tra i due Paesi nel settore della polizia criminale e della cooperazione giudiziaria, evidenziando gli ottimi risultati raggiunti nella cattura dei latitanti e nelle attività comuni tramite lo strumento delle squadre investigative congiunte (JIT joint investigation teams). Il Procuratore KRAJA e la Direttrice VEIZAJ hanno sottolineato ai discenti che presto loro saranno i protagonisti di questa cooperazione e che dovranno approfittare di questa occasione offerta dall’Italia per accrescere il loro bagaglio professionale, soprattutto a livello pratico, nel campo delle indagini complesse.