Lanterne in pietra e piatti creativi: sbarca a Roma l’artigianato di Kyoto

56

Sbarca a Roma l’artigianato di Kyoto. Da martedì 15 a domenica 20 novembre, presso il Centro culturale e Ristorante Gìgiapponese Doozo art books and sushi, infatti, si terrà la ‘Settimana dell’artigianato di Kyoto’, un evento dedicato alla diffusione e alla promozione di prodotti artigianali giapponesi di alta qualità realizzati dal Laboratorio di artigianato Kyoto shokunin kobo.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di presentare al pubblico italiano le loro opere, in particolare toro, tradizionali lanterne in pietra, e piatti in ceramica, e di dare un contributo alla creazione e alla diffusione di questi prodotti in ambito internazionale, partendo da Roma, nella speranza di aprire una porta sulla conoscenza del Giappone e della sua cultura. Per tutta la settimana resteranno esposte al pubblico le opere di cinque artigiani: Takaaki Saida, scultore di toro, i coniugi Madoka e Soryu Wakunami, ceramisti presso lo Studio di Ceramica Soryu-gama di Kyoto, Takahiro Okayama, Miki Kato e Tetsuya Hasegawa, ceramisti di Kyoto.

La settimana è articolata in due eventi distinti: martedì 15, dalle ore 20, i partecipanti avranno l’occasione sia di ammirare e conoscere dal vivo le abilità che contraddistinguono i membri del Kyoto shokunin kobo, attraverso l’esposizione di piatti in ceramica, sia di assistere a una dimostrazione di impiattamento.

A tenerla cinque chef di alto livello: Gianfranco Pascucci, chef stellato del ristorante Pascucci al Porticciolo, Francesco Pesce, chef del ristorante La Pace del Palato e creatore di Culinaria, il pastry chef Walter Musco, Kotaro Noda, del Bistrot64, e Endo Kazuhiko, anima del ristorante Doozo, che alternandosi utilizzeranno una delle ceramiche accuratamente scelta, traendone ispirazione per comporre piatti di cucina italiana in chiave moderna e di cucina giapponese.

Questa iniziativa ha l’obiettivo di esaltare le potenzialità estetiche di un piatto attraverso la creatività e lo stile personale che contraddistingue ogni chef.

Inoltre, sabato 19, dalle ore 17, l’evento è dedicato all’inaugurazione del toro, la tradizionale lanterna in pietra realizzata dallo scultore Takaaki Saida, presente all’evento, che resterà esposta in maniera permanente nel giardino del locale. Uno short-movie ripercorrerà le tappe di lavorazione della pietra e condurrà lo spettatore alla scoperta delle modalità di realizzazione di un toro. Verrà data anche una dimostrazione di lavorazione della ceramica su tornio, posto per l’occasione all’interno del locale, ad opera dell’artigiana Madoka Wakunami.