L’assoluzione di Ancona incoraggia a stuprare donne brutte

Come primo servizio da cronista giudiziario mi toccò proprio un caso di violenza sessuale. Minacciata con un fucile da caccia, la vittima dovette cedere. Ma era così brutta, povera donna, che tutti in Tribunale si chiesero chi imbracciasse il fucile. Se lui, in crisi d’astinenza, o piuttosto lei. Allora, finita la guerra, eravamo felici di essere scampati alla miseria, ai bombardamenti e alla furia nazista, e si rideva per un nonnulla. L’imputato, però, finì in galera per parecchi anni. Oggi, che siamo frustrati, nonostante il benessere e la libertà, si criminalizza la vittima perché non abbastanza attraente.

Gli errori degli arbitri vengono troppo spesso perdonati
Sbagliano i genitori di Renzi nel credere di essere trattati come delinquenti. Ciò che accade in Italia è molto più grave. Sono i criminali a essere trattati come chi è innocuo. Il pregiudicato che ha dato fuoco alla moglie era agli arresti domiciliari. È vero che non c’è più posto nelle carceri. Ma il farabutto se ne frega di non dovere uscire di casa. Come chi ha il divieto di avvicinarsi alla compagna, che minaccia di morte. Sono contro l’accanimento sui giudici se sbagliano e non pagano. Ma certi errori dovrebbero essere puniti. Soprattutto quando ci va di mezzo la vita di un innocente.

È questa la società in cui vogliamo che vivano i nostri figli?
Torna Zidane ed è festa, forse esagerata, non solo a Madrid e in casa Real, ma in tutta l’Europa sportiva. Con lo stesso entusiasmo e la medesima scala di valori, influisce sulla morale, i consumi e l’andamento politico nei vari paesi. Ormai purtroppo è dimenticata la testata a Materazzi nella finale del mondiale 2006. Una reazione antisportiva come poche e volgare. Anche vigliacca, perché a tradimento, coronata finora solo da vittorie, applausi, milioni e inutili scudetti. Mai scuse né pentimenti, nessun gesto che recuperi la dignità di un campione. Immagine indelebile. Non c’è da esultare.

Le donne sono al mondo solo per procreare, se no, a che servono?
Non solo assessore, ma addirittura con la delega alla cultura. Secondo lui, se le donne non sono fertili sono inutili. La nuova corrente di pensiero, che nasce a Castiglione delle Stiviere (Mantova), lascia all’immaginazione il caso di uomini sterili. Saranno utili? I gay sono catalogati tra gli eunuchi. Le consigliere comunali abbandonato l’aula indignate. Anche le correligionarie del docente in pensione, 71 anni, tre figli e nipoti, fervente cattolico, studioso di San Luigi Gonzaga. Almeno lei, Santità, ultimo saggio in una società mentalmente deviata, tiri ogni tanto le orecchie a certi suoi fan.

Un tempo le case non crollavano, se non per la guerra
Anche se si dà un’immagine falsata della storia, per tradizione e misericordia i morti non hanno difetti. Se fossero stati davvero valorosi in vita come vengono descritti da morti, la società non sarebbe tanto degradata. Però, è nella natura dell’uomo esaltare chi non c’è più e esagerarne i pregi. Siccome al giorno d’oggi non ci sono personaggi di cui essere orgogliosi, ci illudiamo che, almeno in passato, ce ne siano stati. Purtroppo non è sempre vero. Se no, non saremmo così stolti, ignoranti e corrotti. Siamo fatti male, come gli antenati ci hanno formati. E si evince in ogni circostanza.

Purtroppo i sogni degli adolescenti svaniscono crescendo
Greta e i suoi milioni di coetanei in tutto il mondo, ammirevoli e ingenui come lei,non sanno che quando diventeranno adulti neppure loro vorranno cambiare abitudini e sottoporsi a sacrifici e rinunce. Non conoscono le conseguenze delle loro legittime pretese. Per abbassare di un grado la temperatura del pianeta non basta protestare davanti al parlamento svedese né scendere in piazza per reclamare polmoni più sani. Anche i genitori lo vorrebbero. Dovremmo rinunciare all’auto, al riscaldamento d’inverno, all’aria condizionata d’estate, e agli altri conforti cui siamo abituarti.