L’astronauta incantato da Napoli e dal suo golfo: Anche di notte conservano la loro leggendaria bellezza

156

Ultime battute della missione Beyond di Luca Parmitano, che si prepara a rientrare a Terra all’alba del 6 febbraio mentre invia foto dedicate all’Italia. «Anche di notte, Napoli e il suo Golfo mantengono tutta la loro leggendaria bellezza» scrive l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), pubblicando su Twitter una foto di Napoli e del golfo di notte. Si vedono le luci della città e quelle dei comuni che incorniciano il Vesuvio, che spicca come una macchia scura nell’immagine. AstroLuca tornerà dalla sua seconda missione con il record di primo italiano a comandare la Stazione Spaziale e di astronauta Esa con più tempo passato nello spazio, ben 367 giorni. Tornerà sulla Terra con una navetta Soyuz, insieme ad Alexander Skvortsov, dell’Agenzia spaziale russa Roscosmos, e con un’altra astronauta da record, l’americana Christina Koch, che ha trascorso più tempo nello spazio in una singola missione di qualsiasi altra donna e che con la collega Jessica Meir è stata la protagonista della prima passeggiata spaziale di sole donne. Parmitano e Skvortsov erano arrivati sulla Stazione Spaziale nel luglio 2019 insieme all’americano Andrew Morgan della Nasa e, in questa missione, vi hanno trascorso 201 giorni. I tre astronauti atterreranno in Kazakistan e dopo le valutazioni mediche preliminari, saranno portati nella città di recupero di Karaganda, a bordo di elicotteri russi. Koch e Parmitano saliranno a bordo di un aereo della Nasa diretto a Colonia, in Germania, mentre Skvortsov sarà portato a Star City, in Russia. A Colonia, nel Centro addestramento astronauti dell’Esa, l’8 febbraio, è prevista la prima intervista di Luca Parmitano dopo il rientro alla quale potranno partecipare anche i cittadini, inviando le domande via Twitter a esaspaceflight e utilizzando l’hashtag #AskLuca.