L’Atalanta blinda il 4° posto, 2-0 al Napoli

16

BERGAMO (ITALPRESS) – L’Atalanta blinda il quarto posto e continua a volare. Prova di forza dei nerazzurri, che al Gewiss Stadium battono anche una squadra in forma come il Napoli di Gattuso reduce da una serie di risultati positivi: il 2-0 dei ragazzi di Gasperini, assolutamente meritato, porta la firma di Pasalic e del solito Gosens e costituisce la nona vittoria consecutiva considerando tutte le competizioni. Orobici a quota 60 punti, partenopei fermi a 45, ma già certi dell’Europa League in seguito al trionfo in Coppa Italia. Al 14′ prima occasione per il Napoli con il colpo di testa di Koulibaly che da ottima posizione non riesce a indirizzare verso la porta, risponde la Dea col tiro di Gomez ben respinto di Ospina. Il portiere colombiano è però protagonista suo malgrado di un brutto infortunio al 25′, quando nel tentativo di una parata bassa viene colpito involontariamente da un compagno e si procura un taglio al volto con fuoriuscita di sangue. La ferita è profonda e costringe l’estremo difensore ospite a uscire alla mezzora in barella tra gli applausi di tutti i giocatori sul campo, venendo sostituito da Meret. Ritmi bassi fino all’intervallo, poi pronti-via nella ripresa e i padroni di casa si portano in vantaggio. Errore in uscita di Fabian Ruiz, che perde un pallone sanguinoso: il Papu Gomez lo lavora alla grande e crossa in mezzo per Pasalic, che tutto solo indirizza di testa all’angolino e non lascia scampo a Meret. Il Napoli è in bambola, non reagisce e anzi subisce il gol del raddoppio a stretto giro di posta. Contropiede perfetto condotto da Castagne sulla destra, palla in mezzo per Toloi che calciando male fornisce il migliore degli assist per Gosens: diagonale vincente e nono gol del suo splendido campionato. Gli ospiti potrebbero accorciare a venti dal termine, ma Fabian Ruiz, servito da un tacco visionario di Zielinski, calcia a lato da ottima posizione. Nel finale forcing dei ragazzi di Gattuso che porta ad alcuni angoli e a un gol annullato a Milik per netto fuorigioco: il risultato non cambia ed è la squadra di Bergamo a trovare altri tre punti.
(ITALPRESS).