Laureus Sports Awards, definiti i cinque ‘momenti sportivi’ dell’anno

19

Londra, 10 gen. (AdnKronos) – In attesa di conoscere il prossimo 16 gennaio le nomination per i Laureus World Sports Awards, gli Oscar dello sport, in programma a Montecarlo il 27 febbraio, è stata definita la shortlist dei cinque momenti sportivi, in corsa per aggiudicarsi il Best Sporting Moment of the Year (Miglior momento sportivo dell’anno), il cui vincitore sarà deciso tramite il voto del pubblico. E’ possibile guardare e votare questi videoclip emozionanti e commoventi al sito myLaureus.com. Gli appassionati di sport possono ancora inviare il loro video che potrà entrare in concorso con quelli già selezionati. Il premio Laureus Best Sporting Moment promuove qualità come il fair play, la sportività, il sacrificio e la dedizione e guarda oltre le classifiche o i podi. Simboleggia i veri valori dello sport, sottolineando come lo sport abbia il potere di cambiare il mondo.

A dicembre è stato premiato il video che documenta l’emozionante tradizione della “Kinnick Wave”, con la quale, alla fine del primo quarto degli incontri casalinghi, che si tengono al Kinnick Stadium, i tifosi degli Hawkeyes salutano i bambini malati del decimo piano dell’University of Iowa Stead Family Children’s Hospital. Un gesto semplice e spontaneo che ha un incredibile impatto positivo sulle vite dei bambini malati. Gli Hawkeyes si uniscono così nella shortlist finale a Bradley Lowery e Jermain Defoe, Kimi Räikkönen con il suo piccolo fan di 6 anni, Thomas Danel, la squadra di calcio della Chapecoense e al diciottenne Billy Monger, stella dell’automobilismo.

Questi i cinque candidati ai Laureus Best Sporting Moment of the Year: Vincitore di agosto: Quando le lacrime si trasformano in sorrisi – Una giornata iniziata male e finita bene per il piccolo tifoso della Ferrari Thomas Danel, che incontra il suo mito, Kimi Raikkonen. Vincitore di settembre: Billy Whizz torna in pista – Billy Monger, Il diciottenne pilota di Formula 4 subisce un incidente che cambia il corso della sua vita, ma non si lascia scoraggiare. “Subito dopo l’incidente ho sentito subito il sostegno di tutti. Essere nominato per un premio così importante a livello internazionale testimonia una volta di più la solidarietà che le persone hanno dimostrato verso di me e la mia famiglia. Voglio aiutare a inspirare le persone, mostrando come la disabilità non deve impedire di inseguire i propri sogni. Lewis Hamilton mi è stato molto vicino e mi ha aiutato davvero tanto. Mi auguro che venga nominato e che sia premiato come “Miglior sportivo dell’anno””, le parole di Monger.

Vincitore di ottobre: La coraggiosa lotta di Bradley – Bradley Lowery, bambino di sei anni malato terminale ispira i fan del calcio attraverso il legame speciale con la star Jermain Defoe. “La nomination per il Miglior momento sportivo dell’anno testimonia come il coraggio di Bradley abbia ispirato noi tutti. Brad ha toccato le vite di milioni di persone in tutto il mondo. Lui era il mio miglior amico e non c’è giorno in cui non pensi a lui. Il suo ricordo mi ispira ogni giorno, dentro e fuori il campo”, ha dichiarato Defoe.

Vincitore di novembre: Campioni eterni – La Chapecoense, la squadra lacerata da un incidente aereo devastante, ispira la comunità calcistica con il suo miracoloso ritorno. Vincitore di dicembre: Un saluto speciale ai bambini – In un commovente gesto, i fan degli Iowa Hawkeyes salutano i bambini malati dell’ospedale pediatrico presente a pochi passi dallo stadio.