Lavoro, assegno di ricollocazione a regime dopo l’estate

41

La risposta alle 28.500 lettere inviate dall’Anpal (l’Agenzia per le politiche attive del lavoro) a un campione di disoccupati che possono usufruire dell’assegno di ricollocazione e’ stata “ancora timida” ma il sistema andra’ a regime dopo l’estate, rivolto all’intera platea dei disoccupati con Naspi. Lo assicura il presidente Maurizio Del Conte, nel corso del video forum ‘Viva l’Italia’ dell’Agi. Finora il percorso e’ iniziato per meno di 2.000 persone, quindi sotto il 10% di risposte rispetto ai destinatari della lettera: “Non siamo stati travolti dalle domande. C’e’ molta curiosita’ ma anche diffidenza”, riferisce Del Conte. Se la risposta e’ stata sotto le aspettative e’ perche’ molti disoccupati attendono che si esaurisca la Naspi: “E’ un errore – dice Del Conte – prima mi attivo meglio sono spendibile sul mercato del lavoro, piu’ tempo sto sono in disoccupazione piu’ appetibilita’ si disperde. E’ un’opportunita’ che vale la pena cogliere subito. Nessuno perde la Naspi”. L’appello di Del Conte e’ quindi di rispondere alle lettere e di iscriversi andando sul sito dell’Anpal.