Lavoro: Campania, Calabria, Sicilia e Puglia fra le peggiori in Europa

70

Calabria, Sicilia, Campania e Puglia sono fra le sole sei regioni europee dove meno di una persone su due lavora. E’ quanto emerge dal Regional Yearbook 2017 pubblicato oggi da Eurostat. Nell’Ue, in media il 71,1% dei cittadini fra i 20 e i 64 anni aveva un’occupazione nel 2016. La percentuale crolla al 44,3% in Puglia, 41,2% in Campania, 40,1% in Sicilia e 39,6% in Calabria. La media italiana è del 57,2%.