Lavoro: da domani a Verona Job&Orienta 2018

10

Verona, 28 nov. (Labitalia) – Tre giorni di rassegna espositiva e un calendario fitto di eventi per valorizzare le esperienze di eccellenza della scuola italiana, promuovere i percorsi che facilitano l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, saldare buone alleanze tra scuola e impresa, raccontare i mestieri del futuro e le competenze professionali più cercate. Tutto questo è Job&Orienta 2018, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, che si tiene da domani fino a sabato 1° dicembre in Fiera a Verona. La ventottesima edizione di Job&Orienta è promossa da VeronaFiere e Regione Veneto, in collaborazione con ministeri dell’Istruzione, Università e Ricerca e del Lavoro e delle Politiche sociali. Più di 500 le realtà presenti nell’ampia rassegna espositiva (scuole, Istituti tecnici superiori-Its, accademie e università, istituzioni, aziende in recruiting, agenzie per il lavoro) e oltre 200 gli appuntamenti in calendario, tra convegni istituzionali e dibattiti, workshop e laboratori esperienziali, eventi di animazione e spettacolo. Più di 300 i relatori dei diversi mondi delle istituzioni locali e nazionali, dell’economia, della cultura (www.joborienta.info).

Tra i grandi ospiti istituzionali attesi nei tre giorni, i ministri dell’Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti (domani), del Lavoro, Politiche sociali e Sviluppo economico, Luigi Di Maio (venerdì 30), e delle Politiche per la famiglia, Lorenzo Fontana (sabato 1° dicembre). L’evento, a ingresso libero, vede come titolo per questa edizione ‘Dalla cittadinanza al lavoro. Promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità’, a sottolineare l’urgenza di una scuola che sempre più sappia educare alla cittadinanza e insieme orienti e formi al lavoro, e il ruolo del lavoro come elemento sostanziale, non solo formale, di cittadinanza.

Da sempre Job&Orienta promuove il dialogo e un efficace raccordo tra mondo della scuola e della formazione e sistema economico-produttivo: un dialogo che oggi più che mai ha bisogno di essere rinnovato e rinforzato, per garantire una migliore occupazione giovanile e, al tempo stesso, per sostenere la ripresa di alcuni settori del made in Italy – dal comparto della moda al turismo, all’agroalimentare – che necessitano di nuove figure professionali e chiedono competenze aggiornate.

Domani, alle 10, presso l’Auditorium Verdi, Pala Expo della Fiera di Verona, l’inaugurazione con i saluti istituzionali di Maurizio Danese, presidente di Veronafiere Spa, Federico Sboarina, sindaco di Verona, Manuel Scalzotto, presidente della Provincia di Verona, Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari Opportunità della Regione Veneto. Sempre in Auditorium Verdi, ma alle 11, il convegno curato da Eni e intitolato ‘Il futuro è qui’. A raccontare il futuro sul palco da diversi punti di vista saranno Stefano Micelli, economista e docente, Giovanni De Lisi, visionario ceo di Greenrail, Esther Elisha, attrice italiana, Gilda Bartucci, giovane ingegnere di perforazione Eni; conduce Giampaolo Colletti, communication manager e storyteller digitale, accompagnato dalle note della ‘Gaudats Junk Band’.

Cuore del pomeriggio sarà il tema dell’alternanza scuola-lavoro: alle ore 14,30 ‘Dalla scuola al lavoro: orientarsi con l’alternanza’, convegno a cura di Unioncamere in collaborazione con Miur-Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione e Federmeccanica. Nel corso dell’evento la premiazione dei vincitori del concorso ‘Storie di alternanza’ promosso da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane: il riconoscimento andrà ai sei migliori videoracconti ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e selezionati sui territori dalle camere di commercio italiane. Intervengono gli assessori regionali Elena Donazzan (Veneto), Cristina Grieco (Toscana), Melania De Nichilo Rizzoli (Lombardia), Ilaria Cavo (Liguria), il capo Dipartimento per il Sistema educativo di istruzione e formazione del Miur, Carmela Palumbo, il presidente della Camera di commercio di Verona e vicepresidente Unioncamere, Giuseppe Riello, il vicepresidente Federmeccanica con delega al settore Education, Federico Visentin, il presidente Unioncamere Veneto e vicepresidente Unioncamere, Mario Pozza; conclude il presidente Unioncamere, Carlo Sangalli. Nel pomeriggio, l’arrivo del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti, che incontrerà gli studenti presso l’area espositiva del Miur.

Job&Orienta si compone di un’ampia rassegna espositiva strutturata in due aree tematiche (‘Istruzione ed educazione’ e ‘Università, formazione e lavoro’), a loro volta suddivise in sei percorsi contrassegnati da diversi colori per facilitare l’orientamento dei visitatori: nella prima sezione espositiva, i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); nell’altra i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso), dove trova posto anche la Saletta TopJob, allestita con uno spazio workshop per incontri con aziende e seminari rivolti in particolare ai giovani alla ricerca di lavoro. Profilo trasversale a tutti i percorsi, CreativityJob evidenzia le realtà che operano nella formazione nei settori creativi d’eccellenza del made in Italy (in particolare nei settori moda, design e gastronomia). Ci sono poi i profili JobInternational, con proposte di stage e tirocini all’estero, opportunità di lavoro, scambi culturali e viaggi studio in tutto il mondo, e JobinGreen, che valorizza le buone pratiche di sostenibilità.