Lavoro: EasyHunters, digital e It trainano offerte al Sud

13

Roma, 28 giu. (Labitalia) – La digital transformation spinge l’economia delle regioni del Sud Italia. Grazie alla presenza di università riconosciute in tutto il mondo, Campania, Sicilia e Puglia attirano i colossi del mondo tech: Apple, ma anche Deloitte Digital e Cisco, giusto per citare gli esempi più noti. Parola di EasyHunters, società di ricerca e selezione che offre servizi di recruiting digitali. “Si tratta -dichiara Francesca Contardi, managing director di EasyHunters- di una vera e propria rivoluzione digitale che, ovviamente, sta impattando anche sul mercato del lavoro con un aumento del 30% di richieste di professionisti in ambito digital o tech ma che, come accade spesso nel resto di Italia, rischiano di rimanere vacanti per la mancanza di competenze”.

“Un gap -sottolinea- che non possiamo più permetterci di non colmare. Non dimentichiamo che, secondo alcune stime, entro il 2020, circa il 50% delle posizioni lavorative nell’economia hi-tech risulteranno non coperte, per la mancanza di capitale umano”. EasyHunters ricorda, poi, che “negli ultimi 6 anni, secondo i dati del focus ‘4.0, la scelta di chi lavora già del futuro di Censis-Confcooperative, Campania, Sicilia e Puglia sono state tra le prime quattro regioni italiane con la crescita maggiore di imprese digitali; in Campania, in particolare, le imprese digitali sono cresciute del triplo rispetto al Piemonte”.

“In questo momento – continua Francesca Contardi – siamo alla ricerca, sia per software house sia per system integrator, di sviluppatori Java o sviluppatori.net. Sono tutte opportunità molto interessanti, sia per la possibilità di crescita professionale, sia per le retribuzioni. Un professionista con 3 anni di esperienza in questi ambiti può guadagnare anche fino ai 30.000 euro-anno”, conclude.