Lavoro, Giovani Coldiretti: Meno regole su assunzioni

64
Una delegazione di Coldiretti Giovani Impresa Campania ha partecipato ieri, a Roma, all’incontro in occasione dell’accordo Coldiretti, ministero del Lavoro e Google su ‘Crescere in digitale’, alla presenza del presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, e di Giuliano Poletti, ministro del Lavoro. I giovani imprenditori agricoli campani, guidati dal delegato regionale Gennaro Granata, hanno rappresentato al ministro la rinnovata attenzione del territorio verso il settore primario. Anche la Campania, infatti, registra un trend positivo nella crescita dell’occupazione in agricoltura, pur dovendo fare i conti con una burocrazia non sempre amica. Al dibattito sul tema ha partecipato Angelo Petolicchio, giovane imprenditore salernitano nonché vicepresidente di Aprol Campania, che ha affrontato in particolare la vicenda dei lavoratori stagionali, spesso extracomunitari, evidenziando il peso burocratico sulle aziende degli iter per le assunzioni. “Con il decreto flussi – ha spiegato Petolicchio – ci si ritrova nella situazione di fare la richiesta a gennaio per ricevere il via libera ad agosto. Questi tempi ovviamente non sono al passo con le esigenze delle aziende agricole, che hanno bisogno di operatori nei tempi utili per le operazioni agronomiche. La proposta di Coldiretti è snellire la burocrazia per le aziende che hanno già assunto dipendenti stranieri”.