Lavoro, Istat: bene i contratti a termine, giù i posti fissi

16

Dall’inizio dell’anno, c’e’ una novita’ per quanto riguarda il mercato del lavoro: sono in calo i posti ‘fissi’. L’Istat rileva che sono in calo di 17 mila unita’, a settembre, i lavoratori dipendenti e tra questi in particolare quelli permanenti. Se si considera il trimestre, l’andamento viene confermato: l’occupazione si’ cresce, ma quasi esclusivamente per i contratti a termine (+103 mila) perche’ quelli permanenti sono aumentati solo di 6 mila unita’. Anche su base annua la crescita dei lavoratori dipendenti (+387 mila) riguarda piu’ quelli a termine: il rialzo in questo caso e’ del 14,8% (+361 mila) contro i lavoratori permanenti, saliti solo dello 0,2% (+26 mila).