Lavoro: Linkedin, per direttori personale arriva Talent Insight

6

Roma, 26 set. (Labitalia) – LinkedIn ha annunciato l’arrivo sulla propria piattaforma del suo nuovo strumento LinkedIn Talent Insights, che ha lo scopo di aiutare gli Hr manager nel loro lavoro. Da oggi questo prodotto sarà disponibile a livello globale per aiutare le aziende a pianificare le attuali e future esigenze per l’attività di selezione del personale.

LinkedIn Talent Insights è il primo prodotto self-service per l’analisi dei dati disponibile sulla piattaforma e in grado di fornire alle aziende l’accesso al database globale di LinkedIn che comprende al suo interno oltre 575 milioni di professionisti, 20 milioni di aziende e 15 milioni di offerte di lavoro, per aiutare i recruiter e le imprese a sviluppare una strategia vincente nella gestione del personale, rendendo sempre più smart le decisioni sulla selezione dei candidati, grazie all’utilizzo degli aggiornamenti in tempo reale su LinkedIn e agli insight on-demand che aiutano a semplificare la comprensione delle informazioni relative ai nuovi talenti e a generare nuovi lead per il proprio business.

Infine, LinkedIn Talent Insights permette ai recruiter di sviluppare una strategia di talent intelligence, che consente, per esempio, di ottenere informazioni dettagliate sul mercato o sui settori professionali di interesse, all’interno dell’area geografica considerata e per le attività e le competenze richieste, con l’obiettivo di reinventare e migliorare ogni processo nella ricerca e selezione del personale.

Talent Insights fornisce l’accesso ai dati precisi e aggiornati di LinkedIn a livello globale, attraverso due tipi di report. Il primo è il Talent Pool report, con cui le aziende saranno in grado di definire precisamente e individuare uno specifico target di talenti grazie a insight a livello globale relativi a che tipo di competenze hanno i professionisti ricercati, in quale settore lavorano, in che città vivono, come vengono selezionati, che tipo di istruzione hanno e quali aziende li stanno assumendo.

Il secondo è il Company report, con cui le aziende saranno in grado di comprendere meglio le caratteristiche dei talenti presenti all’interno dell’azienda e vedere quanto e come l’azienda stia lavorando per trattenere e attrarre i clienti e sviluppare strategie di recruiting ed employer branding per fare anche meglio.

Le aziende possono aspettarsi dati on-demand e una visione quanto più accurata possibile dei trend del mercato del lavoro in qualsiasi momento, senza per questo doversi affidare per forza a un team di data scientist. Le aziende che aumentano la propria possibilità di accedere a queste informazioni hanno l’opportunità di portare la propria azienda a un nuovo livello di trasparenza all’interno del mercato della Talent Acquisition, promuovendo in questo modo una selezione del personale più efficace.