Lavoro, i navigator della Campania scrivono ai precari Anpal: Noi ostaggio della politica

110

“Il nostro auspicio è che si trovi al più presto una soluzione per tutti i 654 lavoratori precari di Anpal Servizi, nessuno escluso. Allo stesso modo siamo fiduciosi che a breve si possa sbloccare anche la nostra assurda e immotivata situazione, in cui noi 471 vincitori campani della selezione Anpal ci troviamo da meta’ luglio”. Lo scrivono i navigator campani in una lettera di solidarieta’ ai precari di Anpal Servizi in cui si definiscono “ostaggi di una impasse politica il cui sbocco si sta dimostrando complicatissimo laddove a noi sembra elementare”. Insieme, scrivono i navigator, “siamo parte importante delle politiche attive del lavoro in questo Paese” e invece di essere “gia’ operativi in questa delicata Fase 2 del Reddito di Cittadinanza, siamo sbeffeggiati e resi “merce” nei giochi politico-elettorali”.