Lavoro, Poletti a Napoli: Ecco il nuovo piano per gli incentivi alle assunzioni

48
In foto Giuliano Poletti
“Non direi che è un passo indietro”. Così Giuliano Poletti, ministro per il Lavoro, commenta le dichiarazioni di Matteo Renzi, segretario del Pd, di prevedere incentivi solo per chi assume a tempo indeterminato. Il ministro, a Napoli per inaugurare il Rainbow Center di via Genovesi, entra nel dettaglio del nuovo piano di agevolazioni. “Noi abbiamo scelto gli incentivi per le assunzioni e abbiamo avuto 500mila assunzioni a tempo indeterminato in più – ha affermato – Credo che 500mila sia un numero importante, ma questa scelta è un segnale chiaro”.
“Pensiamo che debba esserci diversità di costo tra il lavoro a tempo determinato e lavoro a tempo indeterminato – ha aggiunto – Dobbiamo fare in modo che il lavoro a tempo indeterminato abbia un costo più basso”.
“Tutte le misure che vanno in questa direzione, come la decontribuzione, ci aiutano a dire tutte le volte che avete la condizione – ha concluso – utilizzate il contratto a tempo indeterminato perché è un contratto di qualità migliore”.
Poletti ha risposto poi a una domanda sui diritti civili e sulla legge delle unioni civili. “La prossima legislatura dovrà continuare su questa strada dei diritti civili – ha affermato – Penso che questa sia stata una legislatura che si è caratterizzata dal punto di vista dei diritti civili, ma anche per il riconoscimento del valore dell’associazionismo del terzo settore e delle azioni che tendono a dare valore alla comunità e sono alla base della tutela dei diritti”. “Fare una legge è importante – ha aggiunto – ma è importante che questa si realizzi nella vita quotidiana delle persone”. “Quando si approva una legge – ha concluso – il lavoro non è terminato, bisogna che dia i risultati”.