Lavoro: riflettori accesi sui giovani a Job&Orienta 2018

9

Verona, 28 nov. (Labitalia) – Sottoporre il proprio curriculum ad aziende in recruiting, simulare un vero e proprio colloquio e imparare le regole per renderlo vincente, apprendere le giuste strategie per utilizzare i social nella ricerca di occupazione, conoscere le figure professionali più richieste e quelle del futuro, saper valorizzare le proprie ‘soft skills’. Accenderà i riflettori sui giovani in cerca di lavoro, Job&Orienta, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, da domani in Fiera a Verona. Numerosi i workshop e le iniziative per supportare i giovani nella ricerca attiva di occupazione, fornendo loro informazioni sugli strumenti esistenti e i canali più efficaci, ma anche per orientarli nella scelta dei percorsi post diploma e di alta formazione più adatti a rafforzare le proprie competenze, in linea con le professioni più richieste.

Ed è specifico per i giovani alla ricerca di lavoro e di formazione mirata il ‘Percorso rosso’ (padiglione 7): oltre alle istituzioni, qui centri per l’impiego, agenzie per il lavoro, associazioni di categoria, agenzie per la selezione del personale, portali che favoriscono l’incontro domanda e offerta e anche il più grande social network professionale al mondo, che insegnerà a creare il proprio profilo e renderlo il più visibile ed efficace possibile. Presenti, inoltre, aziende di vari settori a cui poter consegnare il proprio curriculum, che è possibile pure caricare nell’area riservata del sito di Job, contestualmente alla registrazione all’evento, rendendolo così disponibile agli espositori tramite una semplice scansione del Qr code apposto nel biglietto.

Presenti in fiera, ancora, oltre 100 accademie (con una folta rappresentanza di quelle di arte, design, moda, cucina) e Università italiane ed estere (dall’Olanda all’Austria, dall’Inghilterra al Portogallo, e poi Spagna, Svizzera), enti per la formazione professionale e Fondazioni Its, gli Istituti tecnici superiori nati per rispondere ai bisogni delle imprese dei territori, in particolare nei settori del made in Italy.

Nutrito è anche il calendario della saletta ‘TopJob’ (pad. 7): seminari, simulazioni, presentazioni aziendali e testimonianze, per scoprire come diventare imprenditore, startupper, maker, operatore del turismo, diplomatico, ingegnere meccatronico, come entrare nella cooperazione o nel mondo del digitale, e insieme conoscere quali siano i settori in crescita, le figure professionali più cercate, le competenze richieste. A offrire informazioni e strumenti concreti per aiutare i giovani a orientarsi nel mondo del lavoro, ma anche aggiornarli sulle tutele e la previdenza per il lavoratore, è il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, presente a Job con Anpal, Inapp e Inps. Tramite appuntamenti frontali e laboratori interattivi, al suo stand presenta i percorsi d’ingresso, le opportunità connesse al Fondo sociale europeo e quelle offerte dal programma Erasmus+, l’app e il sito Stage4Eu, i progetti dedicati alle startup digital di Garanzia Giovani.

Anche Cisl Veneto rivolge un’attenzione particolare ai giovani, confrontandosi con loro sul tema dei diritti dei lavoratori e della sicurezza, spiegando le diverse tipologie contrattuali e gli strumenti della previdenza, infine consegnando ai giovani visitatori la ‘Mappa del lavoro’. Spazio ancora ai laboratori di orientamento proposti dalle Camere di commercio italiane ed estere per scoprire le opportunità di lavoro nel mondo, raccontate da testimonianze. Workshop per ispirare percorsi e scelte di lavoro coerenti con le caratteristiche di ciascuno e in linea con le tendenze del mercato occupazionale, incontri con esperti sulle professioni culturali e quelle della ‘fantascienza’, nonché sulle più richieste dal mercato: è questa, invece, la proposta di Unioncamere per chi cerca lavoro o intenda diventare imprenditore di sé stesso.

Tra le grandi aziende presenti a Job c’è Eni, che offre una fotografia dei profili più ricercati dal gruppo, illustra i master attivati con le principali università italiane, presenta il portale di orientamento you@eni per esplorare gli ambienti di lavoro in 3D e conoscere i ruoli di primo inserimento. Come ogni anno, Job&Orienta promuove la mobilità internazionale accogliendo – all’interno del profilo JobInternational – numerose realtà che offrono opportunità di stage e lavoro all’estero ma anche borse di studio, attività di volontariato, scambi culturali, soggiorni ‘alla pari’, tirocini in aziende, ong e istituzioni.