Lavoro: tra flessibilità e precariato, domani a confronto a ‘V Forum Tuttolavoro’

15

Roma, 27 nov. (Labitalia) – ‘L’evoluzione del lavoro oggi tra flessibilità e precariato. Flessibilità, contratti, tecnologia: il ruolo centrale della contrattazione collettiva nelle politiche del lavoro’. Questo il titolo del ‘V Forum TuttoLavoro’ in programma domani, a Roma, al Roma Eventi di piazza di Spagna, a partire dalle 9,30, e organizzato da Wolters Kluwer, in collaborazione con il fondo interprofessionale Fonarcom e con Dottrina per il Lavoro. Aprirà i lavori il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, con l’intervento ‘Il Contratto di governo – Lavoro, il futuro prossimo’. E nella sessione del Forum del mattino il presidente di Fonarcom, Andrea Cafà, interverrà sul ruolo della formazione nelle politiche attive del lavoro.

“La realizzazione di un buon sistema nazionale di politiche attive ha bisogno – spiega Cafà – di un’azione di sistema. Serve avviare una forte sinergia tra Regioni e fondi interprofessionali per fornire strumenti operativi e veloci alle agenzie per il lavoro e agli enti bilaterali che oggi sono gli unici soggetti capaci di favorire l’incontro tra domanda e offerta. Un primo banco di prova – aggiunge – potrebbe essere il loro coinvolgimento nella gestione del reddito di cittadinanza, trasformando quella che oggi si profila come una politica passiva in una politica attiva”.

E nel pomeriggio, dalle 15,30 alle 17,30, si terrà la tavola rotonda dal titolo ‘La rappresentatività-Nuove norme di contrattazione collettiva-Prospettive a confronto’ promossa da Fonarcom. Alla tavola rotonda partecipano: Tiziano Treu, presidente Cnel; Cesare Damiano, già presidente della commissione Lavoro della Camera; Paola Marino, giudice del lavoro al Tribunale di Palermo; Isabella Covili Faggioli, presidente nazionale Aidp (Associazione italiana per la direzione del personale); Edmondo Duraccio, presidente ordine dei consulenti di lavoro di Napoli; Salvatore Vigorini, presidente Centro studi Incontra; Maurizio Ballistreri, professore di diritto del lavoro all’Università di Messina. Modera Paolo Stern, consulente del lavoro e coordinatore Centro studi Cpo di Roma.