Lavoro, via alla stabilizzazione degli Lsu: online il bando del Comune di Napoli

159
in foto Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli

Sul sito del Comune di Napoli e’ stato pubblicato l’avviso pubblico per la procedura di stabilizzazione riservata ai Lavoratori scialmente utili per l’assunzione mediante contratti di lavoro a tempo indeterminato presso l’amministrazione. “Questo avviso – spiega l’assessore al Lavoro, Monica Buonanno – rappresenta un percorso intenso e una volonta’ politica forte: dare risposta, dopo 25 anni, alle lavoratrici e ai lavoratori socialmente utili precari della pubblica amministrazione. Gia’ nel 2019 siamo riusciti a stabilizzare i primi 200 Lsu e adesso il cerchio si chiudera’ con gli altri 289 lavoratori che da decenni prestano servizio al Comune”. Tutti i posti saranno coperti con contratto full time ma -si sottolinea – “subordinatamente all’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio 2020 e all’autorizzazione da parte della commissione centrale per la stabilita’ finanziaria degli Enti locali al cui controllo l’ente e’ sottoposto, nonche’ all’esito favorevole dell’istanza di partecipazione del Comune di Napoli all’avviso pubblico regionale per gli incentivi alla stabilizzazione”. “E’ una giornata importante quella di oggi – continua l’assessore – che chiude una lunga storia fatta di precariato nel pubblico impiego e battaglie volte a restituire la dignita’ dei lavoratori. Sono state necessarie le forze, le risorse e le volonta’ di tutti, innanzitutto del sindaco e poi di vicesindaco, di questo assessorato, della Giunta tutta, della commissione consiliare Lavoro, delle organizzazioni sindacali, dei servizi tecnici. Piu’ di un anno e mezzo fa abbiamo preso un impegno civico e lo abbiamo portato a termine – prosegue Buonanno – Abbiamo voluto che il percorso sebbene complesso fosse concluso, cosi’ come ci eravamo impegnati a fare. Abbiamo lottato insieme e sempre insieme abbiamo vinto: finalmente centinaia di famiglie potranno tirare un respiro di sollievo ed essere riconosciuti nel diritto al lavoro, alla stabilita’, alla tutela”. La domanda potra’ essere presentata entro e non oltre le ore 12 del 9 dicembre 2020.