Lazio: Hays, Cfo, Business Unit e Medical i manager più pagati

19

Roma, 2 ago. (Labitalia) – Cfo, Business Unit Manager e Medical Manager. Ecco la classifica dei manager più pagati nel Lazio, secondo l’ultima edizione della Salary Guide, l’indagine annuale sull’andamento del mercato del lavoro in Italia condotta da Hays – uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato – coinvolgendo un campione di oltre 170 aziende e più di 860 professionisti.

La ricerca ha preso in esame le retribuzioni annuali medie lorde delle figure professionali di 8 settori aziendali – Banking, Insurance, Engineering, Finance, Information Technology, Life Sciences, Sales&Marketing e Oil&Gas – focalizzandosi su ruolo professionale, esperienza accumulata (dai 2 ai 5 anni, dai 5 ai 10 anni e più di 10 anni) e città in cui viene svolta l’attività lavorativa (Milano, Roma, Torino e Bologna).

Ai primi posti della classifica dei professionisti laziali più pagati troviamo il Cfo in ambito Gdo/Retail che guadagna fino a 110.00 euro annui. Al secondo posto figura, invece, il Business Unit Manager in ambito Pharma che può contare su una retribuzione annua di 103.000 euro. Sul terzo gradino del podio, troviamo il Medical Manager che può contare su una busta paga di 90.000 euro l’anno.

Ottime anche le retribuzioni di un Sales Manager in ambito Automotive, che può guadagnare fino a 80.000 euro l’anno, mentre un Project Manager in ambito Energie Rinnovabili e un Retail Manager (Retail) hanno una busta paga rispettivamente di 75.000 e 65.000 euro annui.

Più contenute le retribuzioni dei professionisti Junior, con un’esperienza tra i 2 e i 5 anni, che arrivano fino a 40.000 euro circa. Un Product Manager in ambito Pharma, ad esempio, guadagna circa 35.000 euro l’anno, mentre un Marketing & Communication Coordinator può contare su una busta paga di 36.000 euro l’anno. Infine, un Buyer in ambito Alimentare ha una retribuzione annua di circa 33.000 euro.

“I manager dei settori Life Sciences, It e Engineering – ha commentato Marco Oliveri, director Hays – risultano i più pagati nella Capitale che, anno dopo anno, accorcia sempre di più le distanze con Milano rispetto alle buste paga dei professionisti specializzati. Buone performance anche dal punto di vista delle opportunità professionali. Negli ultimi anni, infatti, sono numerose le aziende che hanno ricominciato ad investire nelle risorse umane, portando a bordo i più validi professionisti disponibili sul mercato del lavoro”.