Le associazioni del turismo: Penisola sorrentina ancora senza un piano di marketing territoriale per il 2022

70
in foto una veduta di Sorrento (da Pixabay)

I rappresentanti di numerose associazioni della filiera turistica della Penisola Sorrentina hanno chiesto un incontro urgente all’assessore regionale al Turismo Casucci per affrontare il programma di marketing territoriale per il 2022.
“Ad oggi purtroppo tutte le proposte presentate negli ultimi due anni non sono state prese in considerazione negli incontri dei Tavoli Settoriali costituiti dall’assessorato mentre altri territori come la Sicilia, il Piemonte, la Puglia, l’Umbria hanno e stanno portando avanti una intensa ed efficace strategia di marketing che sta ottenendo risultati molto efficaci”. A rilevarlo in una nota inviata ai media sono Sergio Fedele (Atex Campania), Franco Cappiello (Aicast Macroarea Penisola Sorrentina), Fabio Colucci (Club dei 500), Mario Colonna (delegato al Turismo Macroarea Aicast Penisola Sorrentina), Marcello Aversa (Peninsulart) e Giovanni Rosina (Associazione Charter Campania). “Eppure – si legge ancora nella nota – la Penisola Sorrentina è una Zona a Turismo Prevalente e la crisi del turismo ha causato e sta causando conseguenze gravissime a tutta l’economia locale. È fondamentale mettere in campo tutte le iniziative, nei tempi giusti, per pianificare la stagione 2022. Per questo gli operatori turistici della Penisola Sorrentina confidano nella disponibilità dell’assessore Casucci che poche settimane dopo la sua nomina incontrò tutti i sindaci dei Comuni della Penisola Sorrentina per dimostrare grande attenzione al nostro territorio. A nostro avviso deve avviarsi una campagna promozionale per il 2022 che per essere efficace deve essere “lanciata” immediatamente”.