Le cinque smart news più cliccate della settimana

40

Dieci cervelli per Horizon 2020 Mettere insieme istituzioni scientifiche, centri di ricerca, università, aziende e giovani ricercatori per provare ad invertire la rotta delle difficoltà italiane nell’attrarre e nello spendere i finanziamenti Dieci cervelli per Horizon 2020 Mettere insieme istituzioni scientifiche, centri di ricerca, università, aziende e giovani ricercatori per provare ad invertire la rotta delle difficoltà italiane nell’attrarre e nello spendere i finanziamenti europei e cogliere così le grandi opportunità offerte dal programma europeo di Horizon 2020. È questo l’obiettivo con cui nasce il “Comitato Giovane Ricerca Europea – Orizzonte Mezzogiorno 2020”, ideato e promosso dalla Fondazione Sdn di Napoli, dal Cnr e dal Distretto Campania Bioscience in collaborazione con il pensatorio de “Il Sabato delle Idee” guidato da Marco Salvatore. Alla selezione per l’ingresso nel Comitato aperta fino al 20 Settembre potranno partecipare giovani ricercatori meridionali under 40 interessati alle tematiche della salute e con un curriculum di eccellenza per formazione scientifica ed esperienza di ricerca. Ne saranno selezionati solo dieci, dotati di assoluta autonomia decisionale.    


Nuove pmi a Coroglio L’incubatore di Città della Scienza si rinnova: è stato presentato ieri il bando per la selezione di nuove startup e spinoff. Saranno trentacinque le nuove aziende che da questo autunno troveranno residenza nell’Incubatore e che potranno usufruire dei servizi specialistici volti a sostenerne la crescita e lo sviluppo. Le nuove imprese avranno inoltre a disposizione un ulteriore strumento di supporto grazie ad Unicredit, con cui la Fondazione Idis-Città della Scienza ha firmato un Protocollo d’Intesa finalizzato proprio ad agevolare la nascita, lo sviluppo e la competitività delle nuove imprese del territorio e favorire l’occupazione, valorizzando in particolare le potenzialità di giovani che vogliono affrontare un percorso imprenditoriale.


Case del futuro Edilizia sostenibile, ma anche nanotecnologie e materiali compositi, energia, utilizzo di fonti rinnovabili, additive manufacturing, sicurezza alimentare, e biotecnologie avanzate. Sono i settori a più alto potenziale di crescita e di discontinuità tecnologica nei quali lavoreranno insieme Cnr e Rina, che venerdì scorso hanno siglato un accordo per favorire attività di ricerca in primis con Stress, il distretto campano sull’edilizia del futuro.


Droni sul medioevo Aerei archeologi al lavoro per riportare alla luce la “Pompei medievale”, un’intera cittadina sannita sepolta dal terremoto che colpì il Sannio nel 1688 e da allora abbandonata. La cittadina da scoprire è Cerreto vecchia, ossia la parte medievale di Cerreto Sannita, in provincia di Benevento, ancora coperta dalle macerie del sisma. La riscoperta dell’area, che prevede rilievi georadar, laser e video, scavi archeologici e ricostruzione in 3D, è stata presentata questa mattina a Benevento. L’iniziativa è una delle fasi dimostrative del progetto “Provaci”. Il progetto pilota che riguarda Cerreto medievale è realizzato in collaborazione con il Comune di Cerreto Sannita, Seconda Università di Napoli, Gal Titerno, Agenzia di Sviluppo Locale.


Viaggi condivisi Cresce la tendenza a condividere l’auto per raggiungere mete vacanziere. Rispetto all’estate 2013, infatti, quest’anno BlaBlaCar, il social network in Italia e in Europa per la condivisione dell’auto, registra un +480% di passaggi. Tra le mete più gettonate la Campania, e a chi abitualmente fa la spola tra Roma e Napoli si aggiungeranno tantissimi automobilisti dalle città del nord, per trascorrere qualche giorno all’ombra del Vesuvio.