Le fatture? Ora si pagano online in meno di 48 ore

46
 
I prestiti digitali come canale di finanziamento alternativo per le aziende sono stati al centro dell’incontro con Credimi, svoltosi mercoledì 10 maggio all’Unione Industriali Napoli. Sono intervenuti, fra gli altri, il Presidente del Gruppo Piccola Industria di Unione Industriali, Paolo Minucci Bencivenga, e il Ceo e Fondatore di Credimi, Ignazio Rocco di Torrepadula.
Credimi è un servizio di anticipo delle fatture online, che permette alle imprese di ottimizzare il circolante a costi vantaggiosi e con erogazione del finanziamento in poche ore. L’Unione Industriali Napoli ha deciso di contribuire a promuovere questo servizio innovativo per l’impatto potenziale di notevole portata che può derivarne alle piccole e medie imprese.
Per iscriversi al servizio Credimi e anticipare le fatture bastano pochi minuti e un documento d’identità. L’impresa può valutare la convenienza dell’operazione, in base a una rapida stima di costo (si ottiene in poche ore), che tiene conto della qualità dei clienti (i costi scendono in caso di fatture ‘solide’). Il costo del finanziamento è l’unico che si paga e il finanziamento arriva sul conto corrente, senza altre commissioni o costi aggiuntivi, in meno di 48 ore. 
Credimi ha una specifica applicazione per il cosiddetto credito di filiera, dedicato a gruppi industriali di medie o grandi dimensioni. L’azienda partner invia via web le fatture dei fornitori a Credimi che le carica sulla piattaforma digitale con il relativo costo per l’anticipo. Sarà poi il fornitore a scegliere se e quali fatture anticipare.