Le scelte

19

Il papa con una frase ad effetto ha toccato un argomento molto delicato e discusso, l’aborto. ‘’Abortire è come affittare un sicario, non è un atto civile’’.

Non è sicuramente un atto civile, ma è un atto che molte donne sono costrette a considerare non avendo i mezzi appropriati per dare ciò che si meriterebbe una creatura o semplicemente non hanno ancora sviluppato il loro lato materno.

Non si tratta di cattiveria, ma probabilmente di buon senso.

C’è chi invertirebbe questa frase perché non è d’accordo e chi condividerebbe. La verità è che è facile trattare una argomento, commentarlo, giudicarlo, ma il difficile è trovarsi nella situazione e prendere una scelta che sai cambierà la tua vita, radicalmente.

In fin dei conti, la nostra vita è fatta di scelte: più semplici, più complicate, ed altre impossibili da prendere. Si passa dalle tante piccole scelte quotidiane a quelle importanti che avranno forti conseguenze nei tuoi giorni a venire.

Dopo aver preso la nostra decisione trascorriamo il tempo a capire se abbiamo fatto la cosa giusta o quella sbagliata, se si può rimediare o lasciare le cose così come sono perché doveva andare così.

Sarebbe bello poter credere che ad ogni scelta fatta poi si possa tornare indietro. Ma nella maggior parte dei casi non è così e si finisce col rimuginarci sopra.

Insomma, bisogna saper scegliere ed anche essere bravi a gestire le conseguenze delle nostre scelte.

È strano come in certi momenti il libero arbitrio ci sembri la cosa migliore concessa all’uomo e in altri vorremmo che qualcuno prendesse il nostro posto per non sentirci responsabili di qualcosa.

Ma una vita senza problemi la potremmo definire tale o non sarebbe altro che una fuga dalla realtà e da noi stessi?

Bisogna accettare che non tutto possa andare nel verso giusto, che non sempre possiamo prendere la scelta giusta e dobbiamo essere pronti a sopportarne le conseguenze.

Ed è per questo che è impossibile giudicare le scelte degli altri anche quando l’apparenza le farebbe apparire leggere e superficiali in apparenza. Capire quello che si cela dietro una decisione è tutt’altro che facile.