Le Terme Lucane compiono 25 anni, presidio sanitario a Latronico

17

Potenza, 29 ago. (Labitalia) – ‘Terme Aperte’ alle Terme Lucane di Latronico (Potenza), oggi, 29 agosto, per celebrare con la comunità e le istituzioni del territorio, insieme, i primi 25 anni di attività della struttura, aperta originariamente nell’agosto 1993 con la denominazione Terme La Calda, che rappresenta un punto di riferimento di medicina del territorio, per le esigenze di cura e di benessere termale per Latronico e i numerosi Comuni limitrofi convenzionati, come sottolinea Federterme-Confindustria in una nota.

Una giornata alle Terme Lucane, dunque, dedicata a far visitare le terme per un’esperienza conoscitiva diretta e per riflettere sugli investimenti effettuati nei 25 anni trascorsi, con l’obiettivo di assicurare le cure e l’assistenza gratuita previste dal Servizio sanitario nazionale, guardando costantemente ai bisogni e alle esigenze degli assistiti.

La Terme Lucane è succeduta alle Terme La Calda Srl il 14 giugno 2004 in virtù del contratto di concessione stipulato con la Regione Basilicata. Attualmente, le terme erogano le seguenti prestazioni: fangoterapia, balneoterapia, idromassaggi, percorsi vascolari, cure inalatorie (aerosol/inalazioni), ventilazioni polmonari, insufflazioni endotimpaniche, cure idropiniche, massoterapia.

Il numero dei clienti nel 2004 era di circa 5.000 (con quattro alberghi funzionanti), nel 2017 sono stati 7.200 (senza alberghi funzionanti); infatti, la società ha lavorato nel 2004 con quattro alberghi, dal 2005 al 2007 con tre alberghi e dal 2008 al 2014 con un albergo. Ciò a causa dell’impossibilità per Terme Lucane a ristrutturarli come era nelle sue intenzioni, ricorda la nota, in assenza di autorizzazione da parte della Regione Basilicata motivata dalla mancanza di fondi.

Nonostante l’assenza di ricettività alberghiera i ricavi termali hanno mantenuto un costante incremento e sono costituiti essenzialmente dall’erogazione di cure termali convenzionate (95%) e per il resto dalle cure a pagamento. Le Terme Lucane sono convenzionate con i Centri anziani, con i Comuni della Basilicata e con le Associazioni dei pensionati (circa 90 pullman all’anno con un costo a carico delle terme di circa 200.000 euro).

Per quanto riguarda gli investimenti e le iniziative, a parte una consistente manutenzione ordinaria annuale della fangobalneoterapia (40 camerini), si citano il raddoppio delle cabine adibite agli idromassaggi passate da 4 a 8, il totale rifacimento dei percorsi vascolari, le cabine massaggio da 2 a 6, mentre un discorso a parte va fatto per le prestazioni inalatorie che denotano un incremento delle postazioni di inalazioni e aerosol passate da 24 a 72 bivalenti, delle ventilazioni polmonari da 1 a 4, delle insufflazioni endotimpaniche da 2 a 5 con la realizzazione di un nuovo locale e il nuovo reparto inalazioni per bambini con tre apparecchi.

Nel 2016 è stato inaugurato il centro benessere che dispone di due saune, di un bagno turco, di una vasca idromassaggio multipla, di docce emozionali, di una sala massaggi e relax.

Negli ultimi due anni le Terme Lucane hanno aderito all’iniziativa dell’alternanza scuola-lavoro con il liceo di Latronico (20 studenti). Ogni anno le terme erogano contributi al Comune di Latronico e alle associazioni culturali, musicale e sportive. Tra l’altro, le terme hanno contribuito alla realizzazione della nuova rotatoria all’ingresso della città di Latronico mediante l’istituzione di un premio in danaro in favore dello studio tecnico realizzatore della progettualità.

Nel messaggio inviato in occasione dell’anniversario dei primi 25 anni di attività, il presidente di Federterme-Confindustria, Costanzo Jannotti Pecci, ha dichiarato: “Terme Lucane rappresentano un punto di riferimento per la sanità nella Regione Basilicata e un esempio positivo importante anche per il termalismo terapeutico regionale e nazionale. Sono frutto dell’impegno delle risorse umane dedicate, del costante ascolto del territorio e delle risposte concrete date alle esigenze della comunità. I risultati positivi raggiunti in attuazione delle scelte effettuate da Terme Lucane, confortati dalla customer satisfaction rilevata, sono un concreto incoraggiamento a mettere in atto investimenti ulteriori condivisi sulle strutture, sui servizi e sulle persone per affrontare con fiducia un futuro di ulteriore crescita”.