Le tipologie di bonus più diffuse per gli acquisti online

20

“Clicca qui per il link in descrizione dove puoi trovare il prodotto X con lo sconto dell’Y% di sconto” è una frase che si sente molto comunemente all’interno di un normale video su YouTube. Ma non solo su questa piattaforma, anche su molti altri siti è possibile trovare coupon e codici sconto di ogni genere. Per esempio, ci sono bonus ricorrenti per le scommesse online, per i prodotti di fitness, per i videogiochi e molto altro. Alcuni di questi codici sono online, altri sono cartacei anche se meno diffusi.

In questo articolo si andrà a presentare ed enunciare tutti questi codici sconto e coupon da scaricare o, semplicemente, applicare al momento dell’acquisto per l’ottenimento di un debito sconto al momento dell’acquisto del prodotto.

I codici sconto cartacei validi per gli acquisti online

Si partirà ad enunciare i codici più comuni, quelli cartacei, che vengono, solitamente, distribuiti durante i raduni, gli eventi, gli open day o altre tipologie di giornate del genere. Questi sono validi per acquisti materiali ma, altresì, per gli acquisti online. Specialmente nel caso dei coupon, si tratta niente meno che di un cartoncino od un foglio all’interno del quale è presente un codice. Solitamente è uno sconto su qualsiasi prodotto in promozione ma, a volte, si possono trovare delle particolari condizioni di utilizzo.

Per esempio, può essere richiesta una spesa minima di X euro prima di poter utilizzare il bonus. Come già detto, ci potrebbe essere anche una selezione di prodotti, all’interno della quale, l’utilizzo del bonus è valido o meno. Questa tipologia di bonus, tuttavia, sta perdendo sempre più consenso in favore di un metodo online.

I codici sconto online

Questo è il metodo più diffuso di utilizzo dei codici sconto online. Il più delle volte vengono presentati nel momento in cui, per esempio, si apre la pagina del prodotto o del sito desiderato. Per esempio, molti marchi di abbigliamento, nel momento in cui ci si iscrive alla loro newsletter, permettono di ottenere un codice sconto da applicare al momento del primo acquisto online. Anche se del 10%, comunque, si tratterebbe di uno sconto abbastanza rilevante, per cui, è sempre meglio non farselo perdere.

In altri casi, come detto in apertura, molti youtubers utilizzano il metodo della “swipe up” su Instagram e Facebook o aggiungo il famoso “link in descrizione” al termine del video in questione. Accedendo a questo sito tramite il loro link è possibile ottenere un codice sconto proprio perché loro sono “promotori” di quel determinato prodotto X o Y. Insomma, diventano delle pubblicità ambulanti per i più disparati prodotti in rete.

Altro metodo di diffusione di codici coupon in rete è quello offerto da alcuni social network, quali Instagram o Facebook, che, in questo periodo, sta avendo grande fortuna. Si tratta niente di meno che “taggare” il prezzo del prodotto sopra il prodotto stesso. Molto spesso, i siti di rivenditori o siti affiliati alla sede principale aggiungo un prezzo scontato che è ottenibile grazie all’inserimento di un codice presentato nel prospetto informativo del prodotto acquistabile.