L’economia del futuro targata Giffoni

87
In foto: i ragazzi dell'edizione 2019 di Giffoni Next Generation

di Francesco Bellofatto

Creatività e imprenditoria a dimensione di giovani. I “dreamers”, giovani sognatori under30 che puntano a un futuro sostenibile e innovativo in cui le competenze digitali possano spianare loro la strada in un nuovo tipo di economia e un mercato del lavoro costantemente in evoluzione, si danno appuntamento dal 18 al 29 agosto a Giffoni Valle Piana, per la sesta edizione di Next Generation, rassegna realizzata da Giffoni Innovation Hub, creative agency ispirata e promossa da Giffoni Opportunity.

In occasione della 50ma edizione del Film Festival, il programma si dividerà tra tavole rotonde, laboratori, workshop e sarà caratterizzata dal lavoro del DreamTeam, 15 ragazzi protagonisti di una serie di sfide all’ultima innovazione. Prevista, inoltre, una serie di Innovation Talks nell’ambito delle Masterclass Impact, momenti di confronto tenuti da leader di industria, istituzioni e dell’ecosistema dell’innovazione italiana, dedicati a 80 giovani campani tra i 18 e i 26 anni. Obiettivo di tutto ciò una formazione “non formale” a 360° su temi che vanno dalla responsabilità sociale di impresa alla sostenibilità fino alla biodiversità al digitale e all’uso consapevole dei Big Data.

“Dai nuovi lavori alle competenze necessarie per ridisegnare un’economia diversa. Ecco quale sarà il leitmotiv di questa sesta edizione di Next Generation. Il tutto seguendo l’onda dell’Open Innovation – spiega Luca Tesauro, Ceo e co-Founder di Giffoni Innovation Hub – e con momenti che ormai caratterizzano queste giornate, come il lavoro del DreamTeam, con ragazzi protagonisti di una sorta di hackathon prolungato, per trovare risposte a misura di business a quesiti reali che quest’estate saranno loro posti da alcuni dei nostri partner: Bayer, sul digital farming; e BPER Banca, sul futuro della finanza e delle banche”. Due esempi che spiegano bene l’anima di Next Generation: un’interazione ad alto impatto tra realtà imprenditoriali, sociali, culturali di oggi e quei giovani che sono pronti a essere i leader di domani.

“Leader di domani – aggiunge Orazio Maria Di Martino, co-founder e COO di Giffoni Innovation Hub – che non solo saranno impegnati a cercare queste soluzioni ma respireranno innovazione in campi estremamente trasversali. In questi giorni infatti ci saranno anche le Masterclass Impact durante le quali si potranno confrontare con personalità politiche, industriali, culturali e scientifiche”.

Come ogni esperienza targata Giffoni, le Masterclass non sono meramente lezioni o conferenze, ma esperienze interattive in cui si vuole dare spazio alla verve creativa e imprenditoriale di una generazione che ha tanto da dire, e tanta voglia di fare.

“La stessa verve che ha portato grandi aziende ad investire in Campania. “Una verve che si ritrova nei talenti di tanti ragazzi che però ovviamente vanno stimolati – dice Antonino Muro, co-founder e Account Manager di Giffoni Innovation Hub -. E in questo Giffoni ha una grande esperienza, necessaria a fare in modo che i 15 membri del DreamTeam di questa estate non siano coinvolti solo in un evento bello e da ricordare, ma in qualcosa di concreto che speriamo li aiuterà a crescere umanamente e professionalmente”.

Concretezza che si rispecchia in un calendario ricco di eventi che vedranno una grande costante: il lavoro del DreamTeam, che partirà martedì 18 agosto e si concluderà nell’ultimo giorno della rassegna.

Mercoledì 19 agosto ci sarà la Masterclass Impact della Fondazione Italiana Accenture dedicata al rapporto tra sostenibilità economica, sociale e ambientale e il mondo delle imprese, con la presentazione di “Youth in Action for Sustainable Development Goals”. Giovedì 20 agosto un vero e proprio momento di Mentorship sarà proposto dalla Fondazione per lo sviluppo dell’Oltrepò Pavese che presenterà i video realizzati nell’ambito del progetto Attivaree con il contributo di Fondazione Cariplo; mentor di Venerdì 21, invece, sarà il giornalista e saggista Guido Zaccarelli.

Sabato 22 agosto a tenere la Masterclass Impact sarà il direttore della Commissione Regionale Europea United Nation World Tourism Organization, Alessandra Priante, mentre martedì 25, durante la Masterclass Impact di Altroconsumo, Franca Braga parlerà di segreti e best practices di una spesa sostenibile, consapevole e soprattutto a basso impatto ambientale. Antonio Maglio, responsabile dello Human Knowledge Program di Joule, presenterà mercoledì 26 agosto il nuovo progetto targato Eni e, nella stessa giornata ci sarà anche la Masterclass Impact di Giovanni Carrada, consulente per la comunicazione dell’innovazione di Bayer. Per il DreamTeam sarà il vicedirettore di Bper Banca Pierpio Cerfogli a scendere in campo durante un momento di mentorship per i ragazzi.

Giovedì 27 agosto ci sarà Marco Bellezza, amministratore delegato di Infratel a tenere uno degli innovation talk delle Masterclass Impact e sempre giovedì ci saranno una Masterclass tenuta da Valter Longo, professore di Biogerontologia e direttore dell’Istituto sulla longevità all’University of Southern California – Davis School of Gerontology di Los Angeles e Direttore del programma di Oncologia e Longevità all’IFOM di Milano, e una round table con Antonluca Matarazzo, Direttore Generale di Fondazione Valter Longo Onlus, il cui scopo è prevenire e curare gravi malattie e permettere a tutti di avere una vita lunga e sana.

Venerdì 28 agosto tra i protagonisti ci saranno Filippo Satolli, Ceo di StartupItalia e Sonia Massari della Fondazione Barilla: si parlerà di CSR, la responsabilità sociale di impresa, e di come il Brand Giffoni sia sinonimo di sostegno alle aziende.

Sabato 29 agosto tireranno le somme del lavoro del DreamTeam con la presentazione di quanto fatto da ragazzi che hanno deciso di passare un’estate a Giffoni per puntare a un futuro all’insegna della sostenibilità, in cui le loro competenze, da quelle digitali in poi, possano fare la differenza.