L’economia spiegata al grande pubblico, dal 9 novembre la tre giorni di Invitalia

40

“Vogliamo superare il successo straordinario della prima edizione. Siamo partiti lo scorso anno con una sperimentazione e abbiamo avuto un risultato eccezionale: oltre 6 mila persone. Riproponiamo quindi con convinzione un’operazione che ha dato ottimi risultati”. Ad affermarlo è l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri nel corso della conferenza stampa di presentazione di “Economia Come – L’impresa di crescere”, il festival della capitale dedicato all’economia per il grande pubblico. “Oggi i dati trimestrali dell’Istat ci dicono che per la prima volta, dopo diversi anni, il Pil ha smesso di crescere – prosegue Arcuri – E allora i dibattiti di “Economia Come” sono ancora più opportuni. Negli ultimi tempi il linguaggio dell’economia ci ha abituato a termini come spread, deficit, fiscal compact, non facili da comprendere e non basta un tweet o un talk show per capirne il significato. È necessaria una visione ampia, ed è per questo che questi tre giorni di approfondimento sono un’opportunità per portarsi casa qualche conoscenza e consapevolezza in più. “L’impresa di crescere” – aggiunge Arcuri – è anche fare un ragionamento sugli strumenti che servono per far crescere il paese, concentrandosi sul Pil e non sul deficit. Questo è anche l’obiettivo, oltre che il ruolo, di Invitalia”.
Promosso da Invitalia e prodotto dalla Fondazione Musica per Roma e dalla Camera di commercio di Roma, con la consulenza editoriale di Laterza Agorà, il Festival torna nella capitale all’Auditorium Parco della Musica dal 9 all’11 novembre con un fitto programma che prevede oltre 30 appuntamenti organizzati in diversi formati per offrire al pubblico una chiara lettura degli scenari economici attuali.

Per tre giorni, si dibatterà di economia con un’attenzione particolare sulla situazione italiana. In agenda, incontri con prestigiosi economisti del panorama nazionale e internazionale, giornalisti economici e protagonisti del mondo dell’impresa nonché dibattiti, presentazioni di libri e tavole rotonde su temi di stretta attualità: dal reddito di cittadinanza allo sviluppo sostenibile, dal futuro dell’energia alle frontiere dell’intelligenza artificiale, fino agli scenari della globalizzazione.