L’effetto Diderot è un labirinto

53

di Ugo Righi

La vita è un gomitolo che qualcuno ha aggrovigliato
(Fernando Pessoa)

Sto comprando una cravatta ma la signorina mi dice che l’ideale è quella camicia la quale sta perfettamente con quella giacca.
Non ha senso che acquisti questa cravatta senza tutto il resto.
Sto entrando nell’effetto, nella trappola Diderot, non devo farmi imprigionare.
Per esempio il mondo delle telecomunicazioni, in particolare dei cellulari.  Quando compriamo un oggetto, lo facciamo perché, il più delle volte, quello che abbiamo lo consideriamo obsoleto, anche se ha pochi mesi e questo normalmente trascina un sacco di altre necessità.
Molte imprese puntano il loro successo sull’effetto Diderod.
In che cosa consiste?
L’espressione che è utilizzata per descrivere questo fenomeno deriva da un saggio di Diderot del 1769’Rimpianti sopra la mia vecchia vestaglia’, dove lo scrittore e filosofo raccontava di aver ricevuto in regalo una nuova vestaglia.
Successe che la sostituzione della vecchia vestaglia, intonata con gli altri vecchi oggetti della casa, rispetto alla nuova vestaglia, fa improvvisamente apparire a Diderot tutto stonato antiestetico, il che lo costrinse a cambiare anche molti altri oggetti della casa: e affermò “Ero il padrone assoluto della mia vecchia vestaglia, e ora sono diventato lo schiavo della nuova”.
È un meccanismo subdolo che fa leva su bisogni inesistenti che però emergono e diventano in qualche modo veri.
Sono molti i meccanismi che si agitano compreso quello di una forma di competizione sociale paradossale.
Anche Cialdini accennò a questo effetto che chiamò la riprova sociale.
Le strategie di marketing mettono sul mercato prodotti civetta che determinano un effetto psicologico di dipendenza per cui, una volta acquistato un oggetto, lo sentiamo in qualche modo incompleto se non acquistiamo altri e così via senza fine.
Dobbiamo stare attento a questo meccanismo subdolo.
E coloro che vendono, devono ricordarsi che il successo avviene se il cliente ritorna, ma questo non accadrà se una volta tornato a casa si renderà conto che ha comprato oggetti che in realtà non voleva, oggetti o che determinano il bisogno di altri oggetti.
L’effetto Diderot è un labirinto.