Legge di Satbilità, Asi: Grazie al Governo
Passi avanti per Cosmo-SkyMed

30

Nessun intoppo per la seconda generazione del sistema satellitare italiano Cosmo-SkyMed, che proseguirà il suo cammino secondo i piani preventivati. E’ il risultato di un emendamento governativo approvato nella Legge di Stabilità, Nessun intoppo per la seconda generazione del sistema satellitare italiano Cosmo-SkyMed, che proseguirà il suo cammino secondo i piani preventivati. E’ il risultato di un emendamento governativo approvato nella Legge di Stabilità, che prevede specifici fondi per il settore spaziale nazionale, in particolare per il più importante programma italiano di osservazione della Terra. Il presidente dell’Agenzia spaziale Italiana, Roberto Battistone, esprime tutto il suo “apprezzamento per l’ impegno straordinario del Governo nel settore spaziale, che permette all’Asi, grazie anche al supporto dei programmi bandiera del Miur, di portare a temine la sostituzione di due satelliti della costellazione Cosmo-SkyMed che produce dati strategici e unici a livello internazionale per l’osservazione della terra e per la sicurezza del Paese”. Il settore spaziale è indubbiamente tra i settori industriali più avanzati, in grado di produrre innovazione e ricadute importanti che riguardano l`economia nazionale. “Ricordo che Cosmo-SkyMed – prosegue Battistone – è un sistema satellitare esclusivamente italiano e fornisce dati unici per accuratezza in un settore di importanza strategica. Questa costellazione rappresenta un asset strategico fondamentale per le attività spaziali legate al monitoraggio e controllo del nostro territorio e del nostro pianeta, come si è potuto verificare regolarmente con la fornitura dei dati di Cosmo forniti alla Protezione Civile in occasioni delle recenti alluvioni. Quindi – conclude il presidente dell’Asi – non si tratta di spese ma di investimenti caratterizzati da un ritorno industriale, occupazionale e tecnologico di assoluto valore”.