Legge elettorale, verso accordo per riduzione collegi

24

Roma, 3 giu. (AdnKronos) – Si va verso un accordo tra Pd, M5S, Fi e Lega per una riduzione dei collegi uninominali nella legge elettorale, per evitare che candidati vincitori non riescano poi ad essere eletti in quanto i posti spettanti alle forze politiche in base ai risultati ottenuti verrebbero assegnati prioritariamente ai listini. L’intesa, da formalizzare in un emendamento del relatore, prevederebbe una riduzione a 225 collegi alla Camera e 112 al Senato rispetto ai 303 e 150 previsti attualmente.

Intanto l’inizio delle votazioni nella commissione Affari costituzionali della Camera è slittato di un’ora, dalle 14.30 alle 15.30. Un rinvio tecnico per consentire al relatore Fiano di esaminare i 363 sub emendamenti presentati.

Aggiunti ai 417 emendamenti fanno 780 proposte di modifica. A fornire i dati in un tweet il presidente della commissione, Andrea Mazziotti. Dei sub emendamenti, 127 riguardano i collegi, la cui ripartizione è prevista -appunto- direttamente dalla legge.