Legge regionale di Bilancio, ecco le novità fiscali per le Pmi campane

38

Il lavoro di filtro tra la macchina amministrativa e fiscale del Paese e le imprese e’ fondamentale per queste ultime. La legge di bilancio e’ una di quelle piu’ ostiche da recepire. In questa visione si incardina l’incontro tenutosi questo pomeriggio presso la sede dell’Unione industriali Napoli, organizzato assieme all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli. All’appuntamento “Legge di bilancio 2018: le novita’ fiscali per le imprese” ha preso parte Francesca Mariotti, Direttore Area politiche fiscali di Confindustria, con un intervento nel quale ha illustrato il punto di vista di Confindustria sulla nuova legge di bilancio, Che, secondo lei, “prevede una serie di misure fiscali di enorme rilevanza per le imprese. Tra queste quelle a favore degli investimenti, in particolare la proroga del super ammortamento, dell’iper ammortamento che prendono in considerazione la trasformazione digitale a cui le imprese stanno facendo fronte”. Nella nuova legge di bilancio sono previste misure a favore delle imprese che operano nel settore dell’edilizia per le quali “sono stati prorogati una serie di bonus per ristrutturazioni, efficienza energetica, oltre all’introduzioni di un bonus per il giardinaggio”.
Tra le piu’ importanti novita’ un pacchetto che riguarda il sistema di monitoraggio delle operazioni. Dal 1 gennaio 2019 sara’ obbligatoria la fatturazione elettronica nelle operazioni tra imprese che “e’ un intervento che incidera’ molto sulle imprese e noi ci auguriamo che sia un intervento che verra’ messo a punto con tutti i criteri tecnico utili e che garantiscano sicurezza alle imprese nel passaggio dei dati”, spiega Francesca Mariotti. A fare gli onori di casa il vice presidente Unione Industriali per Agenda digitale, Fisco e Finanza, Mariano Bruno, il quale ha evidenziato che beneficiare di alcuni incentivi in questo momento potrebbe dare il via ad una ripresa importante. Ha poi sottolineato che la complessita’ fiscale e’ assolutamente enorme rispetto a quella a cui sono soggette le imprese dei paesi competitor. All’evento ha preso parte, tra gli altri, il Presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, Vincenzo Moretta.