L’equitazione italiana si gode i successi ma testa ora a Parigi

12


ROMA (ITALPRESS) – Conti risanati con largo anticipo, fra le prime tre Federazioni al mondo negli sport equestri per numero di atleti agonisti e capacità di autofinanziamento, in prima linea per la solidarietà, in un Paese come l’Italia che è stato il primo a riconoscere il ruolo del cavallo-atleta. Il bilancio della Fise guidata da Marco Di Paola non può che avere un saldo positivo, anche sul campo visto che a Parigi sarà presente con due discipline su tre.
spf/glb/gtr