“Lettera Futura”, via alla prima edizione: fellowship per scrittrici esordienti

39
(fonte foto Facebook)

L’associazione Mia, organizzatrice del Festival inQuiete, in partenariato con la casa editrice Solferino, indice per il 2021 la prima edizione di ‘Lettera Futura’, una fellowship letteraria nazionale riservata alle scrittrici esordienti e volta a facilitare l’accesso delle donne nel panorama editoriale italiano. Il progetto è realizzato in collaborazione con Bper Banca. ‘Lettera Futura’ è un progetto di cura, un processo di costruzione di comunità, “uno sguardo proiettato alle parole che verranno”. L’obiettivo – spiegano gli organizzatori – è quello di “accompagnare nel mondo editoriale scrittrici esordienti che hanno difficoltà a trovare la strada della pubblicazione, nella speranza di costruire nel tempo da un lato un percorso più agevole e inclusivo, dall’altro un panorama che racconti il punto di vista di una collettività”. La partecipazione a ‘Lettera Futura’ è riservata esclusivamente ai romanzi inediti di autrici esordienti scritti in lingua italiana. Ogni autrice può concorrere inviando, entro e non oltre il 18 giugno 2021, un solo romanzo, di qualsiasi genere, tema, stile, compreso tra le 200.000 e le 600.000 battute (spazi inclusi). Il bando completo e i moduli di iscrizione sono a disposizione sul sito letterafutura.it.
Risposta rapida