Letteratura, con “SegninVersi” l’arte si ribella al degrado

61

di Marco Milano

A Napoli torna “SegninVersi” l’arte contro il degrado, un festival per riqualificare Piazza Mercato con il patrocinio del comune di Napoli. E sabato 17 ottobre (alle 18.30) al Chiostro di Sant’Eligio a Napoli protagonista sarà il nuovo romanzo dello scrittore e giornalista Roberto Ritondale “La città senza rughe”. “SegninVersi – Attacco d’arte poetico”, con l’obiettivo della riqualificazione del quartiere Mercato attraverso l’arte prenderà il via sabato con “InChiostro”, rassegna letteraria a cura di “Poesie Metropolitane”. Nel chiostro di Sant’Eligio, (alle ore 17.30), Aldo Putignano della Casa Editrice “Homo Scrivens” presenta i libri “Dell’acqua e dell’amore” di Brunella Caputo e “Dell’amore e della terra” di Maria Concetta Dragonetto. Alle ore 18.30, invece, Rosa Mancini presenterà il romanzo “La città senza rughe” di Roberto Ritondale. A seguire, Marianna Ciano presenta “Il risveglio di Partenope” di Mariafelicia Carraturo. Domenica 18 ottobre si inizia alle ore 10 con “Attacco d’arte poetico”. Venti artisti emergenti dipingeranno poesie su venti saracinesche di alcune attività commerciali della piazza. Tra le altre iniziative in programma domenica, anche “Intimate portraits”, laboratorio di scrittura creativa attraverso la musica con il chitarrista Davide Di Pinto e il violinista Andrea Bianco. Inoltre in programma “Isola poetica sensoriale di Poesie metropolitane”, con cui i visitatori vengono bendati e inondati di parole, musica e profumi della natura. E ancora “Scatti poetici” promosso dalla fotografa Cristina Santonicola. La due giorni si concluderà domenica alle 19.30 con lo spettacolo teatrale “Acqua sporca” a cura di Braveman Productions. Il Festival che abbraccia poesia, pittura, teatro e musica giunge così alla sua seconda edizione. Nato nel 2019 da diverse associazioni culturali campane (Poesie Metropolitane, Sii Turista della tua città, Retake Napoli, Arterunning, Fondali Campania, Napoli 2035 e Braveman Production) insieme al Consorzio Antiche Botteghe Tessili, il festival ha avuto il contributo della Boero che anche quest’anno, grazie al rivenditore Napolitano Group, ha donato più di sessanta litri di vernice per dipingere di poesia e di arte alcune saracinesche delle attività commerciali della piazza.

In foto Piazza Mercato a Napoli, location del festival