Con l’Europa nel Dna

24

I Giovani imprenditori di Confindustria sono la prima istituzione che ha deciso di aderire a Stavoltavoto.eu, la campagna di informazione e sensibilizzazione promossa dal Parlamento europeo in vista delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, a cui hanno già aderito singolarmente migliaia di persone.
Fino ad oggi, oltre 100mila giovani in tutta Europa ed oltre 10mila solo in Italia hanno aderito alla campagna lanciata dal Parlamento europeo per promuovere la partecipazione elettorale alle prossime europee. Chi si iscrive si impegna a votare e a coinvolgere parenti, amici e contatti social, che a loro volta assicurano di recarsi alle urne. Ma non solo, chi aderisce alla campagna può diventare un volontario del voto, organizzando eventi di qualsiasi tipo in cui si parli di Europa e dell’importanza delle elezioni. Infatti, i giovani imprenditori saranno in prima linea e si impegnano a promuovere la campagna in qualsiasi evento che li coinvolgerà da qui a maggio.
Europeisti convinti, i giovani di Confindustria hanno deciso di sostenere per primi come gruppo questa importante iniziativa e, certamente, potranno essere precursori facendo da apripista ad altre illustri adesioni.
E in occasione della conferenza stampa di lancio della iniziativa congiunta con il presidente Antonio Tajani, Alessio Rossi ha dichiarato di credere fortemente nel progetto ‘Stavoltavoto.eu’ e che, aderire come movimento di Giovani imprenditori di Confindustria, ha il significato di prendere atto che il futuro è anche nelle mani dei giovani che si recheranno alle urne.
“Abbiamo deciso di puntare sull’Europa in tempi non sospetti, perché l’Europa deve tornare al centro del dibattito politico e per questo abbiamo aderito e lanceremo una campagna di sensibilizzazione al voto. Le nostre aziende sono europeiste nel dna non possiamo prescindere dall’Europa. Qualcosa è migliorabile ma si può migliorare solo con la partecipazione”. È quanto ha dichiarato Alessio Rossi. “Scendiamo in campo per far capire l’importanza delle istituzioni europee nella vita di tutti. È una missione per il nostro paese e per il nostro futuro” ha proseguito, mostrando invece qualche preoccupazione sulle scelte dei candidati che faranno i partiti nazionali. Presenti alla giornata anche due giovani imprenditori che hanno raccontato fattivamente come l’Europa sia il naturale mercato di interazione delle piccole e medie imprese e di come i fondi europei siano stati determinanti nell’attuazione dei piani d’impresa e di crescita anche internazionale.