L’Europa punta sui giovani talenti, gemellaggi tra i poli d’eccellenza

29

L’Europa investe sui giovani talenti e lancia due inviti a presentare proposte nell’ambito del pilastro di Horizon 2020 “Diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione”: “Widespread Twinning”, gemellaggi di istituti di ricerca L’Europa investe sui giovani talenti e lancia due inviti a presentare proposte nell’ambito del pilastro di Horizon 2020 “Diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione”: “Widespread Twinning”, gemellaggi di istituti di ricerca con scadenza il 2 dicembre 2014 ed “Era Chairs”, istituzione di cattedre Ser (Spazio europeo di ), con scadenza il prossimo 15 ottobre. Per entrambi i bandi la sovvenzione comunitaria coprirà il 100 per cento dei costi diretti ammissibili. Era Chairs Per il primo invito ci sono a disposizione 33,6 milioni di euro per attirare accademici di alto livello in istituti con un chiaro potenziale di ricerca di eccellenza. I candidati, scienziati eminenti con comprovata esperienza di gestione e leadership, dovranno istituire il proprio gruppo di ricerca e aiutare l’ente ospitante a migliorare in maniera significativa la sua performance e avere maggior successo nella vincita di bandi competitivi e sovvenzioni. I temi di ricerca proposti devono rientrare fra quelli compresi nella “Smart Specialization Strategy” regionale o nazionale del paese ospitante. La cattedra è conferita a tempo pieno e la sovvenzione comunitaria, di massimo 2,5 milioni di euro, copre la nomina del docente e di parte del gruppo di ricerca e viene conferita per un massimo di 5 anni. I Paesi ammissibili al bando sono tutti quelli dell’UE a 27. Twinning Per la seconda misura a disposizione ci sono risorse per 64 milioni e 120 mila euro. I gemellaggi dovranno essere finalizzati a rafforzare un determinato settore di ricerca in un istituto emergente attraverso collegamenti con almeno altri due istituti che svolgono un ruolo guida a livello internazionale in uno specifico settore. Rappresenta, pertanto, requisito minimo di ammissibilità la partecipazione di almeno tre partecipanti dell’Unione europea e dei Paesi Associati. Obiettivi In particolare il progetto dovrà contribuire a migliorare le capacità scientifiche e tecnologiche delle strutture coinvolte e a far crescere il profilo del personale di ricerca. Nel progetto potranno essere previsti, a titolo esemplificativo, scambi di personale di breve durata, visite di esperti, training sul luogo o virtuali, workshop, conferenze, organizzazione di scuole estive congiunte, disseminazione. Le spese per l’assunzione di personale e quelle per l’acquisto di infrastrutture e attrezzature non sono ammissibili. Ogni progetto potrà ricevere un contributo comunitario di circa 1 milione di euro con durata di tre anni. I progetti saranno implementati nella forma di Azioni di coordinamento e supporto (Csa ) che consistono principalmente in misure di accompagnamento come standardizzazione, disseminazione, sensibilizzazione e comunicazione, attività di rete, servizi di coordinamento o supporto, esercizi e studi reciproci (sono inclusi gli studi di progettazione per nuove infrastrutture). Il contributo comunitario copre il 100 per cento dei costi diretti ammissibili. Presentazione proposte La presentazione delle proposte può avvenire esclusivamente in modalità elettronica tramite il “participant portal”. L’Ateneo è già registrato e ha il proprio Pic-Participant Identification Code, codice numerico di nove cifre che corrisponde a quello usato per il Settimo programma Quadro e che è stato confermato per la partecipazione a Horizon 2020. I candidati che intendono presentare una proposta devono, pertanto, semplicemente iscriversi e se già in possesso dell’ “Ecas account” (perché già conseguito durante il Settimo Programma Quadro), selezionare l’opzione: “do you have already an Ecas account”; se si è nuovi utenti selezionare l’opzione: “Are you a new user” e quindi procedere con l’iscrizione.


Le due opportunità in pillole Era Chairs Risorse 33,6 milioni di euro Sovvenzione comunitaria Massimo 2,5 milioni di euro Cofinanziamento il 100 per cento dei costi diretti ammissibili. Durata del finanziamento Massimo 5 anni Scadenza Ore 17 del 15 ottobre 2014 “Widespread Twinning” Risorse 64 milioni e 120 mila euro Sovvenzione comunitaria Massimo 1 milione di euro Cofinanziamento 100 per cento dei costi diretti ammissibili. Durata del finanziamento Massimo tre anni Scadenza 2 dicembre 2014