Libano, strangolata diplomatica britannica

16

Beirut, 17 dic. (AdnKronos) – Rebecca Dykes, diplomatica britannica che lavorava presso l’ambasciata britannica in Libano, è stata trovata morta. Lo riferisce la Bbc sul suo sito, citando fonti della polizia libanese. Il cadavere della donna, che è stata strangolata, è stato trovato ieri sera sul ciglio di una strada. Sull’omicidio è stata aperta un’inchiesta.

“Siamo devastati per la scomparsa di Rebecca. Cerchiamo di capire cosa sia successo e chiediamo ai media di rispettare la nostra privacy”, ha fatto sapere la famiglia. Rebecca Dykes lavorava a Beirut dal gennaio scorso.

Gli inquirenti stanno cercando anche di appurare se la donna sia stata violentata prima di essere uccisa. “Tutta l’ambasciata è sotto choc e profondamente addolorata per questa notizia. Il mio pensiero va alla famiglia di Becky, agli amici e ai colleghi per questa tragica scomparsa”, ha scritto su Twitter l’ambasciatore britannico Hugo Shorter.

“Stiamo fornendo sostegno alla sua famiglia e lavoriamo a stretto contatto con le autorità libanesi che stanno portando avanti l’indagine”, ha aggiunto.