L’Ice porta i buyer cinesi nelle aziende campane

20

Operatori cinesi in Campania. Mercoledì scorso ha preso il via a Salerno lamissione organizzata da Ice-Agenzia nell’ambito del Progetto Export Sud dedicato alle imprese delle Regioni della Convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Operatori cinesi in Campania. Mercoledì scorso ha preso il via a Salerno lamissione organizzata da Ice-Agenzia nell’ambito del Progetto Export Sud dedicato alle imprese delle Regioni della Convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia). All’iniziativa hanno partecipato 80 aziende (53 dalla Campania), appartenenti a diversi settori di eccellenza del Made in Italy (tessile-abbigliamento, calzature, pelletteria, gioielleria e arredamento) che, attraverso la formula degli incontri b2b, hanno avuto la possibilità di confrontarsi con i buyers cinesi esponendo loro un campionario dei propri prodotti. Agli incontri hanno partecipato 15 buyer cinesi (provenienti in particolare provenienti dalle aree di Pechino, Shanghai e Guanzhou) invitati in base ai settori di competenza e 4 giornalisti televisivi della Tv di stato cinese (CCTV) e di riviste specializzate. A Salerno Mauro Maccauro, presidente di Confindustria e Antonino Laspina, Direttore dell’Ufficio Ice di Pechino, hanno illustrato le caratteristiche del mercato cinese in relazione alle potenzialità dei prodotti. Dopo la due giorni salernitana, la visita degli operatori cinesi è continuata nei distretti produttivi di alcuni prodotti di eccellenza campani: il distretto conciario di Solofra, della ceramica a Vietri, i laboratori orafi e di lavorazione del corallo a Torre del Greco, i distretti del mobile artigianale e le sartorie di pregio a Napoli.